1FOLIGNO, 22 LUGLIO 2019 -Il Leo Club Foligno ha donato, questa mattina, alla struttura complessa di Pediatria dell’ospedale “S. Giovanni Battista” di Foligno un nuovo monitor pediatrico multiparametrico. Lo strumento sarà utilizzato per il controllo e il monitoraggio dei parametri vitali e della frequenza cardiaca dei piccoli pazienti e risulta di indubbia utilità per migliorare l’assistenza e lavorare in maggiore sicurezza in un reparto che conta circa 7.000 consulenze da Pronto soccorso di cui 320 si trasformano in ricoveri ordinari e quasi 700 in osservazione breve pediatrica ogni anno. A questi dati vanno, poi, aggiunti circa 1.000 nati all’anno e numerose attività ambulatoriali.

“Un grazie sincero al Leo Club Foligno – così il direttore sanitario della Usl 2, Dott. Pietro Manzi – questa donazione porterà un efficientemente tecnologico necessario, in un momento in cui Foligno e Spoleto si stanno unificando per sostenere le attività cliniche del territorio con grande abnegazione”. Presenti anche il neo direttore della struttura complessa di pediatria, Dott, Maurizio Stefanelli, la Dott.ssa Beatrice Messini (che ha accolto sin da subito la proposta del Leo Club) ed il personale sanitario del reparto. L’acquisto dello strumento da parte del Leo Club Foligno, associazione giovanile del Lions Club International, è stato possibile grazie alla generosità dei tanti partecipanti all’evento di raccolta fondi organizzato lo scorso 17 marzo al Teatro Subasio di Spello.

“Con la consegna di questo strumento portiamo a termine un progetto di service a cui teniamo molto e per il quale siamo a lavoro da tempo – ha affermato la presidente del Leo Club Foligno, Sofia Simoni – è prioritario, per noi, ascoltare le esigenze della comunità intervenendo, come possiamo e dove riusciamo, per migliorare le condizioni di vita delle persone.” Alla cerimonia di consegna erano presenti, tra gli altri, i soci del Leo e del Lions Club Foligno e la presidente del Lions Club Foligno, Elisabetta Todeschini.

  (151)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini