Presentata la 35° edizione: atmosfere gotiche in tutto il borgo dal 31 luglio al 4 agosto. Si parte venerdì con la conferenza di Riganelli

1Perugia, 25 luglio 2019 – Cene a tema, cortei storici, simulazioni di guerra, accampamenti barbari e spettacoli di abilità: torna a Castel Rigone la “Festa dei Barbari”. Dal 31 luglio al 4 agosto il suggestivo borgo si immerge completamente in un clima d’altri tempi dando vita ad una manifestazione unica nel suo genere ispirata all’epoca gotica, ed in particolare all’arrivo di Totila l’immortale nel 543 d.C.. La 35° edizione della Festa dei Barbari è stata presentata nella Sala Pagliacci della Provincia di Perugia dal sindaco di Passignano e vicepresidente della Provincia Sandro Pasquali, dal presidente della Pro Loco di Castel Rigone Lorenzo Moretti e dall’artista Giorgio Lupattelli che ha realizzato l’immagine dell’edizione 2019. Un’edizione che rimane nel solco della tradizione visto l’ottimo riscontro di pubblico avuto negli anni precedenti. Tra le novità di quest’anno l’allungamento di un giorno del programma che partirà mercoledì 31 luglio con una conferenza dello storico Giovanni Riganelli (ore 18,30 in piazza) dal titolo “La mensa dei Goti” nella quale si parlerà delle abitudini alimentari all’epoca dei barbari.

Per tutta la durata della Festa, ogni sera sarà possibile prendere parte al caratteristico Banchetto Barbarico, la cena nel villaggio accuratamente ricostruito in cui vengono proposti cibi e pietanze in torno con il clima circostante. Per le vie del borgo sarà possibile ascoltare musiche d’epoca con il gruppo itinerante Rota Temporis. Mentre i fidi guerrieri dell’Armata di Rigo si esibiscono in veri e propri combattimenti di spade, asce e bastoni e fuoco grazie alla partecipazione della Compagnia dell’Ariete. Un piccolo mercato con figuranti in costume e la presenza di artigiani e arcieri completerà il quadro.

Ma il momento clou rimane la domenica pomeriggio quando va in scena “l’invasio barbarica”, con la ricostruzione dell’invasione barbarica del villaggio romano di Castel Rigone. Uno spettacolo emozionante, preceduto dalla sfilata in costumi d’epoca, da vivere immersi nei costumi e nella vita barbarica e romana dell’epoca. Ad animare il pomeriggio interverranno i Balestrieri di Assisi con i loro tamburini e spettacoli di fuoco.

Da sottolineare infine la collaborazione con la Legio prima taurus di Tuoro.

“In questi giorni di festa – ha dichiarato Moretti – Castel Rigone spalanca le porte ai tanti visitatori che scelgono questo luogo per il fascino del paesaggio e per le emozioni che la manifestazione riesce ogni volta a trasmettere”.

“Castel Rigone – ha commentato il sindaco Pasquali – è un fulcro di persone e di idee, salotto di dibattito e luogo di approfondimento come in questo caso storico, culturale e enogastronomico. E’ insomma un borgo ideale dove soggiornare a metà estate. Un grazie particolare – ha concluso – va rivolto alla Pro Loco e a tutta la comunità che dimostra uno spirito unitario e la volontà di continuare a valorizzare questo luogo”.

  (128)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini