Arriva ‘La Notte Brava di San Lorenzo’, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, a supporto del progetto T.Urb.Azioni per la rinascita del Borgo d’Oro. Il 10 agosto in Corso Garibaldi, dalle ore 18 in poi, oltre alle stelle in cielo si potranno ammirare, gustare (“street food area” grazie ad esercenti che offrono cucine provenienti da tutto il mondo) ed ascoltare (selezioni musicali e concerti) le eccellenze del quartiere di Perugia alle prese con una stagione di riqualificazione

dal-mi-cocco-2PERUGIA, 5 agosto 2019 –  – Un occhio al cielo nella notte delle stelle cadenti e uno per ammirare le eccellenze del quartiere di Perugia alle prese con una stagione di riqualificazione. Prosegue così il progetto ‘T.Urb.Azioni – Azioni urbane con il turbo’ per Parco Sant’Angelo e Corso Garibaldi, ideato per la creazione di una comunità di riferimento con l’obiettivo di rigenerare e far rivivere lo storico quartiere del centro storico cittadino. Gli esercenti di Corso Garibaldi, l’Associazione Vivi Il Borgo e l’Associazione Ya Basta! Perugia, all’interno del progetto T.Urb.Azioni e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, presentano ‘La Notte Brava di San Lorenzo’ in programma per sabato 10 agosto. Tutto si svolgerà in quella che ormai è considerata la vera e propria “Street food area” permanente del centro storico: la via di Perugia si caratterizza soprattutto per essere l’unico punto della città dove trovare un mix di cucine da tutto il mondo: dall’italiana, passando per la perugina naturalmente, per arrivare però a quella greca, africana, cinese, taiwanese, indiana. Sapore Greco, Zin Zan, Wang, Cammino Garibaldi, Il Giardino, Dal Mì Cocco, Dubai La perla del deserto, Ristorante Mandela, Alimentari Corso Garibaldi ed Enoteca Il Tempio, sono i nomi degli esercenti attualmente coinvolti.

Programma

Alle ore 18, a cura dell’Associazione Vivi Il Borgo, passeggiata culturale “Alla scoperta del Borgo d’Oro” a cura del prof. Franco Mezzanotte: partenza da Piazza Lupattelli fino alla Biblioteca di San Matteo Degli Armeni.

A seguire dalle ore 19:15 a cura del gruppo degli Orti di San Matteo degli Armeni ricetta e dimostrazione pratica della vera conserva di pomodoro, con piatto di pasta finale.

Dalle ore 19 street food e take away lungo Corso Garibaldi con tavoli lungo la via per sperimentare le cucine etniche dei vari ristoranti.

Dalle 19 a 00:30 spazio a cura dell’Associazione di promozione sociale Ya Basta! Perugia per la raccolta fondi relativa alla Campagna di Crowdfunding del Parco Sant’Angelo.

Dalle ore 20 selezioni musicali a cura di Blaze Up Mr.Joint Selecta & Zionet Roots&Culture nella zona centrale di Corso Garibaldi. Dalle 22:30 a 00:30, concerto in piazza Lupattelli con il live dei Natural Mistic (ex Amplessi Komplessi).

 

Insomma, a chiamare a raccolta tutta la città per questa festa in Corso Garibaldi è la comunità del Borgo d’Oro caratterizzata da studenti fuori sede iscritti all’Università di Perugia; giovani stranieri che hanno scelto Perugia come città in cui costruire il loro futuro, dopo aver frequentato l’Università per stranieri; comunità migrante che ha aperto numerosi locali, creando un contesto unico ed originale di street food; ma anche persone anziane e cittadini storici che hanno deciso di continuare a vivere il Borgo, nonostante la maggior parte delle persone che abitavano la zona si siano trasferite già da tempo e di conseguenza anche le botteghe artigiane di cui il quartiere era pieno in passato.

E’ stata così animata e coinvolta una comunità per renderla protagonista attiva dei processi decisionali, lavorare sulla gestione dei beni comuni e la loro riappropriazione da parte della stessa società. E questa del 10 agosto è quindi un’ulteriore tappa di un percorso iniziato nel dicembre 2018 con il progetto ‘T.Urb.Azioni – Azioni Urbane con il turbo’ promosso dall’associazione di promozione sociale Ya Basta! Perugia e finanziato dalla Regione Umbria tramite Avviso pubblico per il finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza regionale con fondi anche del Ministero dello sviluppo economico.

Il 29 giugno scorso si è svolto infatti, con grande partecipazione, l’evento ‘Re Take Parco Sant’Angelo’ – una giornata ricca di appuntamenti, dibattiti, street food, concerti – a conclusione della prima fase del progetto di riqualificazione del principale parco cittadino che riaprirà poi definitivamente nella primavera-estate 2020 grazie ad un patto di collaborazione con il Comune di Perugia firmato alla fine di giugno, per la gestione partecipata in virtù del Regolamento sui Beni Comuni.

Con l’evento di giugno è stata lanciata anche la campagna di civic crowdfunding per reperire le risorse economiche necessarie alla realizzazione del progetto di rigenerazione del parco, con l’individuazione di 5 aree di bisogni, ovvero gli interventi che si andranno a fare per il parco del futuro (chioscho-bar, zona relax multifunzionale e area bimbi, area percorsi didattici, galleria d’arte a cielo aperto, area cani). Interventi che saranno preceduti da futuri laboratori in programma a partire da ottobre per la progettazione esecutiva e il modello di gestione del parco a cui si punta ad arrivare.

La campagna di crowdfunding ‘Re Take Parco Sant’Angelo’, con l’obiettivo da raggiungere di 10 mila euro, è visibile sulla piattaforma Produzioni dal Basso (www.produzionidalbasso.com/project/re-take-parco-sant-angelo). Ad 87 giorni dalla fine, grazie a 33 sostenitori totali, sono stati raccolti quasi 1.400 euro.

 

 

 

Per info e contatti

www.turbazioni.itinfo@turbazioni.it

www.facebook.com/turbazioniperugia/

www.instagram.com/turbazioni/ (191)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini