La prova umbra dell'Italiano Montagna dal 23 al 25 agosto a Gubbio ospiterà il debutto nelle cronoscalate della Volkswagen del team Elite Motorsport impegnata nel Tricolore in pista. Iscrizioni per auto storiche e moderne aperte fino a tutto lunedì. Pronto anche il rinnovato raduno Ferrari

1Gubbio, 17 agosto 2019. Il 54° Trofeo Luigi Fagioli si avvicina e la cronoscalata umbra nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) di scena dal 23 al 25 agosto a Gubbio continua a “fare il pieno” di novità di alto profilo, tra esordi assolti e il rinnovato raduno Ferrari. Le iscrizioni, aperte fino a tutto lunedì 19 agosto (moduli su www.trofeofagioli.it ), continuano ad arrivare alla segreteria del Comitato Eugubino Corse Automobilistiche. Tra le ultime protocollate spicca quella della Volkswagen Golf GTI del team bresciano Elite Motorsport. Gubbio e la sua gara ospiteranno l’esordio nelle cronoscalate della vettura ammirata in pista nel Campionato Italiano TCR DSG Endurance e si confermano evento di prestigio in continuo fermento, capace di attirare piloti e squadre anche in ottica test. La Volkswagen Golf GTI TCR DSG dispone di un motore da 2000cc capace di erogare fino a 350 cavalli e passa da 0 a 100 in 5,2 secondi. Al Trofeo Fagioli debutterà nel CIVM con al volante Ilario Bondioni. Nicola Novaglio, team manager di Elite Motorsport e pilota già campione italiano 2013 in RS Turbo commenta: “A Gubbio, cronoscalata ai massimi livelli italiani e internazionali, presentiamo una grande novità per le corse in salita in ottica di un impegno costante nella stagione 2020, sempre con il prezioso supporto del concessionario Volkswagen Mandolini Auto. Oltre alla pista, la squadra sta dunque lavorando anche su questo fronte e stiamo completando alcuni accorgimenti per adottare un setup da salita quanto più efficace possibile. Per noi è soprattutto una gara-test e ci aspettiamo di ottenere dati utili proprio guardando ai programmi futuri”.

Per quanto riguarda la sesta edizione del prestigioso Raduno Ferrari, il Trofeo Fagioli ha reso ancora più prestigioso uno degli eventi di contorno più attesi nel weekend della gara umbra.Quest’anno l’evento “in rosso” si tiene con il Ferrari Club Italia e sabato 24 e domenica 25 agosto vedrà i partecipanti e le rispettive auto del Cavallino sfilare sul percorso di gara, precedendo lungo le pieghe e i tornanti della Gola del Bottaccione i protagonisti della corsa. Spettacolo nello spettacolo, largo dunque anche a questa “parata” con le GT di Maranello, che quest’anno hanno un’occasione in più: oltre alla partnership con il Ferrari Club Italia e l’impegno di una realtà come la CVR e di un appassionato come Adriano Mori, sempre “in prima fila” all’evento, è infatti coinvolto l’Autodromo di Magione, sul quale i partecipanti potranno effettuare dei giri in pista nella giornata di sabato.

Il 54° Trofeo Luigi Fagioli entra nel vivo venerdì 23 agosto con le verifiche sportive e tecniche nella zona tra il complesso di San Secondo, quartier generale dell’evento, e la zona paddock/partenza, quest’anno ampliata anche all’interno delle mura urbiche sulla scia del successo del FIA Masters europeo ospitato lo scorso ottobre. Sabato 24 con partenza alle 9.30 motori accesi per le prove ufficiali in vista delle due salite di gara, al via domenica 25 sempre dalle 9.30. Al termine di gara 2, nel pomeriggio premiazioni previste sul nuovo palco istallato per eventi serali e concerti nella centrale piazza 40 Martiri, che ospiterà anche un’area accoglienza/ristoro e un info point.

  (148)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini