Con Sciabolone, il quartiere giallo ha vinto anche la Corsa dei Bovi. Il sindaco Luigi Titta: “Chiudiamo un’ottima edizione dell’Agosto montefalchese”

2019Montefalco, 20 agosto 2019 – Il quartiere San Fortunato vince la Corsa dei Bovi e l’ambito Falco d’Oro. Un risultato straordinario del quartiere guidato dal priore Emanuele Lubricchio che ha conquistato per l’undicesimo anno consecutivo il Falco d’Oro. Un successo ottenuto grazie al lavoro e al sacrifico dei tanti volontari che ha permesso di accumulare i migliori punteggi nelle gare degli sbandieratori, dei tamburini, della balestra, della staffetta, del corteo storico e dello spettacolo, oltre alla vittoria della Corsa dei Bovi che ha sigillato la supremazia del quartiere che ha come simbolo un albero di colore marrone in campo giallo.  Al secondo posto del Falco d’Oro si è classificato il quartiere San Francesco, al terzo San Bartolomeo e al quarto posto Sant’Agostino.

Alla Corsa dei Bovi erano presenti tre grandi ospiti: la campionessa di scherma Valentina Vezzali, Mauro Casciari delle Iene e lo storico speaker di Radio Subasio Roberto Gentile.

La cerimonia di consegna del Falco d’oro si è svolta in piazza del Comune ed è stata presieduta dal sindaco Luigi Titta e dal presidente dell’Ente Fuga del Bove Paolo Felicetti.

“Con la Corsa dei Bovi si chiude una ottima edizione dell’Agosto montefalchese  – ha affermato il sindaco – che ha registrato numerosi visitatori italiani e stranieri che hanno invaso la città dal 1 al 19 agosto. Ringrazio i tanti volontari dei quartieri che hanno lavorato in queste settimane, i priori, il vice sindaco Daniela Settimi, l’Ente Fuga del Bove nella persona del presidente Paolo Felicettti, del vicepresidente Andrea Ricciarelli, della segreteria Manuela Pellegrini e Alessia Vergari della commissione artistica, le forze dell’ordine, la polizia locale e la croce rossa. Un ringraziamento speciale all’ingegner Leonardo Orsini per il grande lavoro svolto durante la manifestazione”.

Foto: Pier Paolo Metelli (Spazio Umbria Gallery) (146)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini