Era in possesso in possesso di 6 involucri contenenti complessivamente 46 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo hashish, già pronta per la vendita al dettaglio

1Perugia, 20 agosto 2019 – La Compagnia Carabinieri di Perugia, al fine di contrastare la recrudescenza dei fenomeni delinquenziali nel proprio territorio, ha predisposto una serie di controlli a largo raggio, allo scopo di mantenere sempre alto il livello di guardia nella propria giurisdizione. Nelle ultimissime ore, infatti, i Carabinieri della Stazione di Ponte San Giovanni, durante un mirato servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati connessi al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nell’hinterland perugino, svolto in collaborazione con i militari del 16° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Rieti, hanno tratto in arresto un 34enne cittadino tunisino, senza fissa dimora, già noto alle cronache giudiziarie locali, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Lo straniero, localizzato e controllato in una delle vie del centro della frazione di Ponte San Giovanni, all’esito della perquisizione personale, resasi necessaria per l’atteggiamento sospetto assunto, è stato trovato in possesso di:

  • 6 involucri contenenti complessivamente 46 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo hashish, già pronta per la vendita al dettaglio;
  • Somma contante di 90,00 Euro, ritenuta provento dell’attività illecita.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale Carabinieri di Perugia, in attesa della celebrazione del rito direttissimo, disposto dall’A.G. competente.

Inoltre, il medesimo Reparto, ha deferito in stato di libertà, per il reato di porto abusivo di armi, un cittadino albanese, classe ’74, trovato in possesso di un coltello di genere proibito. Arma sequestrata ai fini probatori.

 

  (125)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini