1CITTA’ DI CASTELLO, 27 agosto 2019 – A grande richiesta e con lo spirito di chi si rimette in cammino, tornano dal 30 agosto al 1 settembre 2019 a Città di Castello le Giornate dell’Artigianato storico del rione Prato, alla loro 18° edizione, dopo una pausa di riflessione di due anni.
“Siamo molto contenti che la nuova società rionale riprenda dove era si era interrotta la storia di questa bella festa” ha detto l’assessore al Turismo e Commercio Riccardo Carletti. “E’ una notizia che in qualche modo auspicavamo e grazie al nuovo direttivo e all’affetto che la città continua ad avere per le Giornate, l’eventualità di una ripartenza è diventata concreta. I molti sostenitori privati sono un segno che la città ama questa manifestazione. Dai primi anni del Duemila, l’evento del Prato affonda le radici nella storica città e porta in evidenza gli elementi culturali cittadini con una formula molto attrattiva. Dal punto di vista della logistica, è una manifestazione è impegnativa ma siamo riusciti a superare ogni ostacolo pur di dare una nuova chance alle Giornate del Prato”.
Domenico Duchi, presidente della società rionale Prato, ha parlato “di un nuovo inizio dopo due anni di silenzio, un nuovo inizio per ora concentrato nel quartiere, sia per le difficoltà di ripartire che per la disponibilità degli spazi. Ma sarà un’edizione interessante con circa 25 espositori tra mestieri e mercati, tutti molto professionali, e l’animazione degli artisti di strada con spettacoli itineranti di giocoleria, musici, trampolieri, mangiafuoco, saltimbanchi, menestrelli. Il perimetro è una sorta di anello: via San Florido, Piazza del Garigliano via Cesare Battisti, via Santa Caterina per tornare in via San Florido. Naturalmente ci saranno le taverne con la gastronomia tipica tifernati: la Taverna Boccon divino, il Forno e la classica Taverna del Gatto. Come collaterali una mostra di armature rinascimentali in collaborazione con i Capitani dell’Arme antica e una mostra di fotografie in bianche e nero sulla storia del rione Prato. La decisione di riprovare con festa è maturata tardi ma siamo riusciti a recuperare. Invito tutti a partecipare e a esprimere il vostro parere su una sezione del sito che abbiano dedicato proprio ai contributi esterni”.
Il link, inserito nel sito della società rionale, è http://www.societarionaleprato.it/aiutaci-a-migliorare.html. “Ringrazio il comune ed in particolare il sindaco Luciano Bacchetta, che ci ha incoraggiato insieme a molti altri, dimostrando così che questa è una manifestazione molto amata, che non meritava di finire”. Il vicepresidente della società Emanuela Gaggioli ha detto: “Vorremmo che fosse veramente una festa, cerchiamo di rivalutare la parte storica, dell’animazione, dell’allegria e divertiamoci con moderazione, senza eccessi”.
L’inaugurazione ufficiale sabato 31 agosto alle 17.00 in via San Florido, versante Porta Prato. Il programma però prenderà il via venerdì 30 agosto 2019 alle 18.00 con l’apertura del mercato e delle botteghe artigiane. Sabato 31 agosto alle 10.00 l’apertura dei mercati e alle 12. 30 delle taverne. Che per cena riapriranno alle 19.00. Domenica 1 Settembre alle 11.30 la messa nella chiesa di Santo Spirito e alle 16.00 il Corteo storico. Mercto dalle 10.00 in poi e Taverne dalle 12.30.

(136)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini