1PERUGIA, 27 agosto 2019 – Ennesimo colpo inferto dall’Arma dei Carabinieri di Perugia nell’ambito dell’attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti in città. I militari della Stazione di Ponte San Giovanni, infatti, lo scorso fine settimana, hanno tratto in arresto un cittadino italiano, classe ‘75, già noto alle cronache giudiziarie locali, con l’accusa di produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. I Carabinieri, giunti presso l’abitazione del predetto soggetto per la notifica di atti relativi ad un procedimento penale a suo carico per il possesso di piantine di marijuana, sono stati attratti da un odore forte, tanto da decidere di eseguire un controllo. La determinazione dei militari ha suscitato la reazione del predetto soggetto che, opponendosi con la forza, tentava di impedire loro di accedere nell’abitazione. Vinta la resistenza, i Carabinieri nel corso dell’immediato, successivo controllo hanno rivenuto e sottoposto a sequestro:

  • 16 (sedici) grammi circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana, già essiccata;
  • 7 (sette) piante di cannabis, dell’altezza media di circa 110 centimetri;
  • Vario materiale utilizzato per il trattamento e l’essiccazione della sostanza, tra cui luci ed irrigatori.

L’attività di ricerca ha permesso di rinvenire anche un fucile da caccia ed una carabina ad aria compressa, armi illegalmente detenute. Per questo motivo, l’arrestato è stato altresì deferito in stato di libertà per detenzione abusiva di armi.

L’arrestato, dopo essere stato associato presso la Casa Circondariale di Perugia – Capanne, nella mattinata odierna è stato condotto davanti alla competente Autorità Giudiziaria che, oltre a convalidare l’arresto, ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.

  (141)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini