Sesto giorno di Todi Festival 2019 dedicato al capolavoro di Dario Fo Mistero Buffo: l’opera nella sua seconda edizione con la regia di Eugenio Allegri, portata in scena dal virtuoso Matthias Martelli. La Rassegna Todi OFF proporrà lo spettacolo Luna Park, do you want a cracker? di Simone Perinelli; all’arena di Palazzo Francisci lo spettacolo La gabbia d’oro interpretato dalle ragazze del centro DCA-Disturbi del Comportamento Alimentare di Todi. Per Incontri con l’autore si parla di strategie politiche e memorie familiari dell’aristocrazia di Todi fra XVI e XX secolo

1TODI, 28 agosto 2019 – “Dopo il Mistero buffo, che ha debuttato a Torino nel febbraio del 2018, con cui abbiamo iniziato il percorso dentro l’opera più straordinaria e monumentale di tutta la produzione del grande Maestro Dario Fo, ecco che finalmente Matthias Martelli ed io possiamo annunciare una seconda edizione dello spettacolo. Sarà l’edizione che vogliamo chiamare dei “50 Anni” perché proprio cinque decenni or sono, il 1° ottobre del 1969, Dario Fo presentava al pubblico italiano, per la prima volta, la prima versione del Mistero buffo”. Con queste parole il regista Eugenio Allegri presenta l’anteprima nazionale dello spettacolo tra i più attesi di Todi Festival 2019 al Teatro Comunale domani Giovedì 29 agosto alle 21.00. L’opera del Maestro Dario Fo, capolavoro della satira politica contemporanea e testo teatrale unico nella sua forma di monologo, seppe generare uno spettacolo deflagrante sul piano dell’ilarità collettiva, atto che si trasformava nel bisogno di esprimere un moto di ribellione, di rivendicazione, di identità, che affermava una consapevolezza comune e una comunità di intenti tra attore e pubblico e che tutto questo non solo oggi è a nostra disposizione come patrimonio. “E’ proprio ciò che dobbiamo cercare di ritrovare col nostro lavoro” dice Allegri “pena la diminuzione della forza artisticamente, ma anche politicamente, “sovversiva” dell’arte comica”.

TRAMA
Verranno presentate alcune tra le più importanti giullarate di questo capolavoro, scelte tra quelle della prima edizione dello spettacolo e altre non ancora affrontate. Matthias Martelli, ancora una volta e con consolidata maestria, sarà da solo in scena, senza trucchi, “con l’intento di coinvolgere il pubblico nell’azione drammatica, passando in un lampo dal lazzo comico alla poesia, fino alla tragedia umana e sociale” toccando temi e argomenti che come sempre riguarderanno anche la società civile e il nostro tempo. All’unica anteprima nazionale di Todi Festival domani Giovedì 29 agosto seguirà il debutto nazionale il 15 ottobre 2019 al Teatro Gobetti di Torino, con la produzione del Teatro Stabile di Torino (109)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini