1SPOLETO, 3 settembre 2019 – Una partnership tra Comune di Spoleto e Trenitalia per promuovere la città del Festival attraverso i canali comunicativi della società di trasporto ferroviario del Gruppo FS Italiane, ma anche un progetto di co-marketing per favorire e incentivare l’utilizzo del treno a fini turistici e culturali. Quello che è stato firmato tra Amministrazione comunale e Trenitalia è un accordo – la cui proposta è stata approvata dall’esecutivo guidato da de Augustinis – che permetterà, a chi viaggerà sui treni regionali di Trenitalia con destinazione Spoleto o ai sottoscrittori di abbonamenti regionali di ottenere agevolazioni sulla Spoleto Card, il biglietto integrato che consente di visitare il sistema museale della città, di accedere a speciali visite guidate o di ottenere sconti presso le strutture ricettive e commerciali convenzionate. In cambio i musei della Spoleto Card, e più in generale la città di Spoleto, potranno avvalersi della visibilità assicurata dai mezzi di comunicazione e dai canali promozionali di Trenitalia: il sito web di Trenitalia, le biglietterie selfservice della Regione, le bacheche delle principali stazioni dell’Umbria, i monitor dei treni circolanti sulla rete regionale.

Il Comune di Spoleto si impegnerà invece a condurre, sui propri canali mediatici – sito web, social, infopoint e biglietterie dei musei cittadini – una campagna di informazione al pubblico per incentivare l’utilizzo del treno quale mezzo ideale e conveniente per raggiungere i musei e le emergenze culturali di Spoleto.

“Quella che abbiamo deciso di attuare con Trenitalia è una sinergia importante – ha detto l’assessore alla Cultura del Comune di Spoleto Ada Urbani – che assicurerà una promozione diffusa a Spoleto e al suo patrimonio culturale, grazie ad una capillare ed efficace rete mediatica che ci aiuterà ad incrementare visitatori e turisti. Oltre ad essere significativa in termini di visibilità, questa operazione, che incentiva l’utilizzo di un mezzo di comunicazione come il treno, va nella direzione auspicata della sostenibilità e del rispetto per l’ambiente, in coerenza con la nostra vocazione di città certificata EMAS”. (111)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini