In occasione di Festivol, due percorsi per ammirare le bellezze della fascia olivata. Iscrizioni aperte, si parte il 1° novembre

1Trevi, 6 settembre 2019 – Una manifestazione immersa nel mare verde e argentato della fascia olivata. Per tutti gli escursionisti e gli amanti della natura, a Trevi arriva la prima edizione di ‘Oliotrekking’, un grande evento sportivo e gastronomico. “E’ con grande entusiasmo che il Comune di Trevi ha scelto di sostenere questa importante iniziativa inserendola nel programma dell’edizione 2019 di “Festivol, Trevi tra olio, arte, musica e papille”, che si terrà dal 1 al 3 novembre – ha commentato l’assessora alla promozione turistica di Trevi, Stefania Moccoli -. Una occasione per immergersi nella natura e lasciarsi rigenerare dal fascino del nostro paesaggio olivato”. L’appuntamento è per il 1° novembre, alle ore 8.15 in piazza Garibaldi, e le iscrizioni sono già aperte. Per partecipare c’è tempo fino al 15 ottobre, gli interessati si possono registrare on-line sul sito www.oliotrekking.it. La quota di adesione è di 15 euro, se non si sono raggiunti i 550 iscritti, entro il termine sopra indicato, chi vorrà aderire potrà farlo versando una somma di 25 euro alla Pro loco di Trevi, in via Mazzini 5. L’iscrizione comprende la copertura assicurativa, un pacco gara, vari ristori e un buffet conclusivo.

2L’iniziativa, che ha il patrocinio dei Comuni di Trevi e Campello sul Clitunno, è organizzata dalla Pro Trevi, in collaborazione con la Pro Campello, con ORME Camminare Liberi, con FIE VUT e con il contributo del Gal Valle Umbra e Sibillini. Oliotrekking ha lo scopo di far conoscere un territorio ricco di bellezze naturali ed artistiche, patrimonio storico-culturale ed ambientale, e di promuovere i prodotti tipici del luogo. I percorsi previsti sono due, entrambi ad anello e con partenza da piazza Garibaldi, a Trevi: uno più breve di quattordici chilometri con un dislivello di 500 metri, e l’altro di ventisette chilometri con dislivello di 1000 metri. Si tratta di una manifestazione non competitiva, aperta a tutti, uomini e donne che abbiano compiuto i diciotto anni di età. I minorenni possono partecipare sotto la responsabilità dei propri genitori, per gli stessi si consiglia il percorso più breve.

Ai partecipanti si raccomanda di indossare scarpe da trekking comode, portare una borraccia per il rifornimento idrico lungo il tracciato, indossare indumenti adeguati per il periodo e per le condizioni meteo, giubbetto antivento e antipioggia, cappello e bastoncini da trekking. I percorsi saranno controllati dai membri delle associazioni organizzatrici e per garantire la massima sicurezza ci si avvarrà anche della collaborazione delle associazioni di volontariato, delle Proloco e delle Comunanze agrarie del territorio che saranno presenti lungo il tracciato. La polizia locale e le forze dell’ordine controlleranno i passaggi nei centri abitati e gli attraversamenti di strade provinciali. Il servizio assistenza sanitario sarà coordinato e curato dalla Croce Rossa Italiana di Foligno.

DESCRIZIONE PERCORSO CORTO (azzurro)

3Lunghezza 14 km, dislivello 500 m (percorso asfaltato 3 km, sterrato 11 km)Orario di arrivo previsto dalle ore 11.00 alle ore 14.00 Partenza dalla Piazza Garibaldi di Trevi, si prosegue in direzione Spoleto. Si gira a destra per via dei Condotti in salita e si percorre il tracciato dell’acquedotto fino a località Falcione. Si svolta a sinistra in salita per raggiungere la chiesa di S. Arcangelo. Dalla Chiesa, dopo il primo tratto in discesa, si svolta a destra e si prende il sentiero che sale a Coste S. Paolo. Si segue il sentiero 374 fino al bivio 371A, si svolta a sinistra in discesa e si arriva a Coste di Trevi. Nel paese c’è il ristoro. In fondo alla discesa, si svolta a destra e al bivio a sinistra, per il maneggio. Percorsi 80 metri, si prende la sterrata a destra e poi di nuovo a destra fino a incrociare la strada che porta alla Valle. Dopo la prima casa, si svolta a sinistra e si passa sotto un arco. Si prosegue verso sinistra per la sterrata in discesa e al bivio successivo, si prende a destra. Attraversata la pineta in discesa, si riprende il fosso in salita per cento metri e si svolta a destra tra gli ulivi. Dopo la casa abbandonata, si scende nel fosso e si segue la traccia tra gli ulivi adiacente al bosco. Al bivio, si prende a sinistra prima in salita poi in piano su una carrareccia che diventa sentiero tra gli ulivi, che arriva sulla strada asfaltata per Coste di Trevi. Si scende, si attraversa la provinciale per arrivare a Trevi, dove c’è il ristoro finale.

 

DESCRIZIONE PERCORSO LUNGO (rosso)

Lunghezza 27 km, dislivello 1100 m. (percorso asfaltato 5,4 km, sterrato 21,6 km)

Orario di arrivo previsto dalle ore 12.00 alle ore 16.00

 

Partenza dalla Piazza Garibaldi di Trevi, si prosegue in direzione Spoleto. Si gira a destra per via dei Condotti, si percorre il tracciato dell’acquedotto fino a località Falcione. Si raggiunge il cimitero di Pigge, dove si percorre il sentiero sotto al bosco e si raggiunge l’Eremo Francescano. Aggirato il muro di cinta dell’Eremo, si scende per il fosso S. Marco. Raggiunta la carrozzabile, la si percorre prima in salita, poi in discesa fino a raggiungere Campello Alto, dove è organizzato un ristoro all’interno del Castello. Usciti dal Castello, si prende a sinistra, per la vecchia strada Campellina, all’altezza del muro di cinta della villa di Campello, si segue la sterrata a destra che prosegue tra gli ulivi su sentiero per raggiungere monte le Vene fino alla sterrata. Salendo la strada fino al primo tornante, svoltando a sinistra, si percorre un tratto di sentiero per riprendere un’altra sterrata che sale fino all’Eremo. Si prosegue il percorso di S. Francesco in discesa fino a località Falcione, si svolta a destra in salita per raggiungere la chiesa di S. Arcangelo. Dalla Chiesa, dopo il primo tratto in discesa, si svolta a destra e si prende il sentiero che sale a Coste S. Paolo. Si segue il sentiero 374 fino al bivio 371A, si svolta a sinistra in discesa e si arriva a Coste di Trevi. Nel paese c’è il ristoro. In fondo alla discesa, si svolta a destra e al bivio a sinistra, per il maneggio. Percorsi 80 metri, si prende la sterrata a destra e poi di nuovo a destra fino a incrociare la strada che porta alla Valle. Dopo la prima casa, si svolta a sinistra e si passa sotto un arco. Si prosegue verso sinistra per la sterrata in discesa e al bivio successivo, si prende a destra. Attraversata la pineta in discesa, si riprende il fosso in salita per cento metri e si svolta a destra tra gli ulivi. Dopo la casa abbandonata, si scende nel fosso e si segue la traccia tra gli ulivi adiacente al bosco. Al bivio, si prende a sinistra prima in salita poi in piano su una carrareccia che diventa sentiero tra gli ulivi, che arriva sulla strada asfaltata per Coste di Trevi. Si scende, si attraversa la provinciale per arrivare a Trevi, dove c’è il ristoro finale.

 

Tutte le informazioni su http://www.oliotrekking.it/. (111)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini