E’ un tunisino con precedenti penali rintracciato dalla Squadra Mobile su ordine del Giudice

questura-terniTerni, 6 settembre 2019 – Ancora uno spacciatore arrestato dalla Polizia di Stato: la misura della custodia cautelare in carcere richiesta dal Pubblico Ministero, la dr.ssa Camilla Coraggio ed accolta dal GIP del Tribunale di Terni, la dr.ssa Simona Tordelli, per spaccio e lesioni come conseguenza di altro delitto. Un’indagine che risale quasi ad un anno fa, quando un giovane ternano finisce in overdose e riesce a scampare alla morte solo per il tempestivo intervento della Squadra Volante; il giovane, ristabilitosi, verrà sentito dalla Sezione Antidroga della Squadra Mobile, alla quale fornirà elementi utili per avviare l’indagine. E’ solo però lo scorso giugno, quando lo stesso giovane finisce di nuovo in overdose che gli investigatori arrivano a delineare il profilo dello spacciatore e, raccolte ulteriori informazioni, arrivano all’identificazione della persona, sempre la stessa, che aveva fornito al ragazzo lo stupefacente, eroina nel primo caso e cocaina nel secondo; si tratta di un tunisino di 39 anni, con diversi alias e con precedenti penali per stupefacenti ed altro, la cui posizione sul Territorio Nazionale è ora al vaglio dell’Ufficio Immigrazione.

Le indagini tecniche hanno portato all’individuazione di numerosissimi consumatori abituali, tra cui giovanissimi ternani, alle prime esperienze con gli stupefacenti, e molti reatini e ternani più grandi di età e già noti come tossicodipendenti.

Una volta accolta la tesi investigativa della Polizia di Stato, è stata emessa l’ordinanza e ieri in tarda mattinata il tunisino è stato rintracciato in un’abitazione che aveva preso in affitto nel quartiere Brodolini, luogo dove avveniva lo spaccio, come riferito dai consumatori.

E’ stato accompagnato in serata al carcere di Terni dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

  (127)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini