Investimento da due milioni di euro, esecuzione dei lavori in tempi record

1Trevi, 10 settembre 2019 – Tre monete, una del Comune, una della scuola, una della Ditta appaltatrice e una pergamena introdotte all’interno di un parallelepipedo di cemento: è la prima pietra sotterrata nell’area dove sorgerà la nuova scuola elementare di Borgo Trevi. Questa mattina si è svolta la cerimonia presenziata dal Sindaco Bernardino Sperandio affiancato dalla vicesindaco con delega ai lavori pubblici, Dalila Stemperini, da Gaetano e William Strever, rispettivamente Presidente e Amministratore delegato dell’omonima società che eseguirà i lavori, dalla Preside Simona Perugini e dal parroco di Trevi, don Kamil Ragan. Presenti alla posa della prima pietra un folto numero di amministratori, dipendenti comunali e famiglie che con la loro partecipazione hanno testimoniato l’importanza di poter salutare l’avvio dei lavori del nuovo plesso scolastico.

2“Abbiamo voluto sottolineare con un gesto simbolico quello che per noi rappresenta un tassello fondamentale per i nostri ragazzi – ha sottolineato Sperandio -. Infatti con questa struttura possiamo con orgoglio dire che tutte le nostre scuole sono a norma”. I lavori, per un importo che sfiora i due milioni di euro, si prevede che saranno conclusi ben prima dell’avvio del prossimo anno scolastico. Un grande plauso è arrivato dalla Preside Perugini che ha espresso tutta la soddisfazione per il raggiungimento di un grande obiettivo che permetterà ai bambini, al corpo docente e non docente di poter usufruire di una struttura moderna e sicura. Nel ringraziare tutti coloro che hanno lavorato con professionalità all’inizio dei lavori, Stemperini ha sottolineato come la ditta aggiudicataria sia una garanzia di serietà e professionalità godendo di una reputazione eccellente in campo nazionale e internazionale. E proprio dal Presidente Strever sono giunte parole di grande stima per l’Umbria con la quale ha avuto modo anche negli anni passati di collaborare e la disponibilità della propria azienda ad essere presente e sollecita. (180)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini