Dal nostro inviato speciale GILBERTO SCALABRINI

1FOLIGNO, 15 settembre 2019 – E’ stata una giostra molto “affollata”, sia nella seconda sia nella terza tornata. Ha vinto il rione Croce Bianca con il binomio Massimo Gubbioni e Super Magic. Un cavallo che era al suo debutto e che in tutte e tre le tornate ha mantenuto una falcata da esperto campione. Ha totalizzato il tempo di 2.39.48. Al secondo posto Daniele Scarponi dello Spada, in sella City Hunter che, dopo avere aperto le ostilità, scendendo in pista per primo, ha fatto fermare il cronometro a 52.41 nella prima manche, 53.89 nella seconda e 53.25 nella terza. Per soli 7 centesimi di secondo su Gubbioni, si è fatto soffiare il palio. Bella prova anche per Pierluigi Chicchini: ha sempre spinto Edward England al massimo ed è salito sul podio al terzo posto. Purtroppo, la giostra ha registrato un calo di potenza nel cavallo Guitto, di proprietà del cavaliere Luca Innocenzi, classificatosi al quarto posto.

2Nella prima tornata, la dea bendata ha voltato le spalle a Marco Diafaldi dell’Ammanniti che ha mancato il terzo anello e a Daniele Ravagli del Contrastanga che ha abbattuto una bandierina. In otto, dunque, nella semifinale e in 7 nella finalissima. Lorenzo Paci del Morlupo, infatti, è stato costretto da un lieve malore a non giostrare nella terza tornata. Già nella seconda tornata, ha avuto problemi di ripresa con il cavallo Lanunio di 8 anni. Il veterinario dell’Ente, Marco Pepe, ha consigliato di attendere dieci minuti prima di farlo entrare in pista. L’animale è stato lento nel recuperare le forze, dopo lo sforzo della prima tornata, forse dovuto anche al caldo. Il priore, Elisabetta Massi Maggi Leoncilli, è andata così dal presidente della Giuria, Mariano Angioni, chiedendo di ritardare di dieci minuti la chiamata del “Baldo”, come consigliato dal veterinario.

b34567 (210)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini