Giovedì 19 settembre alle ore 17, presso l’area verde in Salita Biscarini, il taglio del nastro del Giardino sensoriale e dell’Orto terapeutico. I due cardini del progetto realizzato dalla Fondazione Comunità Marscianese, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, aprono le ‘porte’ alla comunità

1Marsciano, 16 settembre 2019 – Per il Progetto Ben’Essere è arrivato il giorno del taglio del nastro. L’inaugurazione del progetto della Fondazione Comunità Marscianese, realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia nell’ambito del Bando “Idee per un Welfare di comunità 2018”, è fissata per giovedì 19 settembre alle ore 17, presso l’area verde in salita Biscarini. Quella dove si apriranno ufficialmente le ‘porte’ del Giardino sensoriale e dell’Orto terapeutico, i due cardini del progetto, che saranno quindi presentati ufficialmente alla comunità e che sorgono all’interno di un’area, quella della ex clinica Bocchini, destinata a diventare un punto di riferimento per i servizi alla terza età nel territorio.

Alla presentazione interverrà il presidente della Fondazione Comunità Marscianese Giovanni Marcacci, Daniela Monni della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e il sindaco di Marsciano Francesca Mele. Insieme a loro il progettista dei lavori Matteo Sargentini e il medico oculista Alessio Cerquaglia.

L’appuntamento, al quale tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, prevede, dopo i saluti delle autorità presenti, la visita alle due aree e l’illustrazione dei progetti e delle tante attività collegate alle due strutture.

Il taglio del nastro sarà preceduto dalla Santa Benedizione, impartita dal parroco don Marco Pezzanera.

Nell’occasione sarà presentato anche il Vademecum della Salute, un opuscolo curato dalla stessa Fondazione Comunità Marscianese e realizzato in collaborazione con operatori sanitari professionisti del settore.

L’appuntamento è alle ore 17. Al termine seguirà un momento conviviale con un piccolo buffet.

  (129)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini