Prima esecuzione martedì 24 settembre all’Auditorium San Domenico con Tomaso Montanari e Marco Scolastra

1FOLIGNO, 20 settembre 2019 – La XL edizione di Segni Barocchi Festival si conclude martedì 24 settembre, alle 21, all’Auditorium San Domenico di Foligno, con una prima esecuzione assoluta: “Rendendoci sensibili le cose celestiali”, musiche e parole nel cuore del Barocco, con Tomaso Montanari (voce narrante) e Marco Scolastra (pianoforte). Il testo è di Tomaso Montanari e verranno eseguite dal maestro Scolastra musiche di Soler, Purcell, Handel, Vivaldi/Bach, Scarlatti, Casella. L’ingresso è libero. E’ un viaggio nel Barocco, nella sua storia artistica e musicale, tra la capacità di stupire e le sensazioni dello spettatore. Ci sarà spazio per un collegamento tra il Barocco stesso e la modernità.

Tomaso Montanari insegna storia dell’arte moderna all’Università per stranieri di Siena. Prende parte al discorso pubblico su democrazia e beni comuni. Collabora con quotidiani e riviste. Tra i suoi ultimi libri “Privati del patrimonio”, “La libertà di Bernini”, “La sovranità dell’artista e le regole del potere”, “Cassandra Muta. Intellettuali e potere nell’Italia senza verità”, “Contro le mostre”.

Marco Scolastra si è esibito per importanti istituzioni italiane e straniere: Auditorium Parco della Musica di Roma, Accademia Filarmonica romana, Musei Vaticani, Teatro Regio di Parma, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Ravello Festival, Teatro La Fenice, conservatorio Cajkovskij di Mosca, Tonhalle di Zurigo, istituto “Chopin” di Varasavia, Festival van Vlaanderen, Musikverein di Vienna. Come solista ha suonato con Orchestra sinfonica Verdi di Milano, I Solisti Veneti, Orchestra da Camera di Zurigo, Berliner Symphoniker, I Solisti di Mosca.

  (162)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini