1CASCIA, 23 settembre 2019  – L’attenzione al mondo della terza età e l’assistenza agli anziani non autosufficienti sono temi centrali nelle azioni messe in campo dalla direzione aziendale della Usl Umbria 2, in piena condivisione con le indicazioni regionali. L’invecchiamento della popolazione rappresenta una sfida per il sistema sanitario umbro e l’obiettivo è di garantire prestazioni di qualità e assicurare una risposta ai vecchi e nuovi bisogni della popolazione. In questo contesto, al fine di rispondere meglio alle esigenze della comunità della Valnerina, duramente segnata dal terremoto e ridurre i tempi di attesa, è prevista la riorganizzazione sanitaria e assistenziale della struttura di Cascia con l’attivazione di 10 posti letto di Rsa, residenza sanitaria assistenziale chiusa a causa degli eventi sismici e 10 posti letto di Rp, residenza protetta, di nuova istituzione, che si aggiungeranno ai 20 posti di riabilitazione intensiva e ai servizi di continuità assistenziale pienamente operativi.

Proprio in questi giorni è stato pubblicato, nel sito web istituzionale dell’Azienda Usl Umbria 2, un avviso interno per la formazione di una graduatoria di medici disponibili al conferimento di incarichi presso la Rsa di Cascia.

L’attivazione del servizio, diretto dal responsabile sanitario dr. Ilario Salvatori, sarà preceduto da una visita, in programma martedì 24 settembre alle ore 12, dei rappresentanti delle istituzioni regionale e locale insieme ai vertici della direzione dell’Azienda Usl Umbria 2 guidata dal commissario straordinario dottor Massimo Braganti. (90)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini