1SPOLETO, 23 settembre 2019 – Grande simpatia, effervescente partecipazione dei poeti spoletini all’incontro  tra due città regine della cultura italiana : Spoleto e L’Aquila! La poesia ha unito in un abbraccio ricco di progetti futuri le personalità della cultura aquilana e gli organizzatori del Premio Il Poeta ebbro. Ma soprattutto ha dato voce , visibilità e comunicazione a due mondi diversi, uniti dall’amore per la letteratura. La nuova rivista Novantanove  diretta dall’aquilano  Mario Narducci, firma di grande prestigio nel mondo letterario,  ha proposto alla città di Spoleto ed ai suoi artisti nuove opportunità culturali e nuovi canali di comunicazione. L’evento ideato e condotto con brio e slancio dalla poetessa Anna Manna e  dal poeta Sandro Costanzi, ha acceso l’interesse di altri artisti, affermati ed emergenti .

Durante la manifestazione al momento della cerimonia della premiazione si sono alternati altri momenti culturali , dosati con  raffinato equilibrio da Anna Manna e Sandro Costanzi.

Così l’evento è diventato anche un momento di gradevolissimo spettacolo culturale, con la bella partecipazione in versi dei poeti spoletini .

La manifestazione presentata dalla Proloco di Spoleto presso la Galleria Poli d’Arte di Anna Maria Polidori , è stata anche l’occasione per il lancio del Bando di un concorso che sarà pubblicato a  giorni e che coinvolgerà gli artisti spoletini. E’ questa la strada che intendono affermare gli organizzatori : un discorso rivolto agli spoletini che sappia evidenziare e coinvolgere gli artisti di Spoleto. Il vicepresidente della Proloco di Spoleto Gianni BURLI  ha pertanto sollecitato gli artisti presenti a scrivere versi , racconti, a dipingere , a scrivere musica in onore delle piazze della città di Spoleto, in un afflato di ammirazione per questa città meravigliosa.

Presenti al Premio i prestigiosi vincitori : Goffredo Palmerini per il giornalismo, Liliana Biondi per la saggistica, Clera Di Stefano per la poesia , presentati magistralmente da Mario Narducci.

Un pomeriggio da ricordare, una stretta di mano tra gente di cultura che opera con serietà ed impegno.

Al prossimo anno e che la vendemmia letteraria sia sempre una stagione di cordialità , civiltà, approfondimento culturale .

Un brindisi alla qualità della vita! (163)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini