1CORCIANO, 23 settembre 2019 – “La nostra collaborazione con la Croce Rossa è sempre viva e fattiva. Oggi condividiamo insieme questo messaggio che nasce da convinzioni profonde e condivise”. Il Sindaco di Corciano, Cristian Betti, ufficializza l’adesione del Comune alla Campagna organizzata da Croce Rossa Italiana in collaborazione con Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci). Dal titolo “Nuclear Experience – Croce Rossa Italiana per il disarmo nucleare” si incardina nella “Giornata Internazionale per l’eliminazione delle armi nucleari” che si celebrerà  il prossimo 26 settembre. L’intento del percorso – illustrato all’amministrazione dal comitato locale della Croce Rossa, intermediario del  livello nazionale – è coinvolgere i Sindaci e le Amministrazioni, ovvero gli apparati pubblici più vicini alla gente, affinché diventino strumento di sensibilizzazione nei confronti della tematica nucleare.

Più il messaggio sarà compreso e condiviso, più sarà possibile l’adesione del Paese al “Trattato per la proibizione delle Armi Nucleari”, il primo testo che rende illegali l’uso, la minaccia, il possesso e lo stazionamento di armi nucleari; ad oggi si stima che siano oltre 13.800 le testate presenti nel mondo. Il documento, infatti, sancisce l’incompatibilità dell’uso delle armi nucleari in ambito internazionale, ne proibisce l’uso, la minaccia dell’uso, la produzione, lo stoccaggio, l’acquisto, la detenzione, il testing e fornisce indicazioni riguardo alla cooperazione internazionale, soprattutto in riferimento all’assistenza alle vittime. Ulteriore finalità, dispone la progressiva eliminazione dei residui nucleari ancora giacenti, attraverso la bonifica delle aree coinvolte dalle guerre.

La campagna, pensata per i social, si svolgerà nella sola giornata di giovedì 26 settembre. Quanto richiesto alle amministrazioni è condividere sui social – Facebook, Twitter, Instagram, etc. –  l’immagine ufficiale e messaggi preceduti dagli hashtag #NuclearExperience #IlValoredelleCittà, oltre a #NuclearBan #26settembre. “Nel 1955 il sindaco di Firenze Giorgio La Pira – sottolinea la Croce Rossa – tenne un discorso al Comitato Internazionale della Croce Rossa dal titolo ‘Il valore delle città’. Davanti alla minaccia nucleare, La Pira rivendicò ‘il diritto all’esistenza delle città umane, un diritto di cui siamo titolari, noi della generazione presente, ma del quale sono titolari ancor di più gli uomini delle generazioni future’”. L’auspicio, pertanto, dei comitati locali della Croce Rossa è che un numero crescente di amministrazioni, al pari di Corciano, possano aderire a quella che è una battaglia di civiltà e rispetto.

  (56)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini