Promossa e organizzata dall’Associazione Nazionale Famiglie Numerose dell’Umbria, si colloca quest’anno nella Settimana della Famiglia voluta dal Comune di Perugia ed è preceduta dalla Convention dei Comuni a misura di famiglia. E’ un insieme di tutto il buono e il bello che la famiglia può fare per se stessa e per gli altri

1Perugia, 27 settembre 2019 –  Tutto pronto al Complesso Abbazia di San Pietro, a Perugia, per ospitare sabato 28 settembre l’edizione “5.0” di Professione Mamma, organizzato dall’Associazione Nazionale Famiglie Numerose. Mamme logopediste, insegnanti di autodifesa, organizzatrici di eventi, dentiste, consulenti familiari, esperte di massaggio infantile, ma anche l’ostetrica, la mamma che sa fare i saponi fatti in casa, quella che insegna l’amore per l’arte… e tanto altro ancora per questa nuova edizione della fiera che mette in comune tutti i talenti delle madri di famiglia, poliedriche, multitasking e sempre operative su tutti i fronti. Ma non mancheranno anche i papà, con la simultanea Professione Papà, in cui si cimenteranno tanti padri offrendo le proprie esperienze chi come medico, chi come allenatore, chi come educatore, come sportivo, come esperto di social network e persino come ballerino di break dance… Davvero uno spettacolo da non perdere, una festa per tutta la famiglia, che sarà visitabile dalle 14 alle 19 con ingresso libero gratuito (parcheggio annesso all’Abbazia a ingresso gratuito).

Professione Mamma si colloca quest’anno nella Settimana della Famiglia, una serie di manifestazioni e iniziative sparse sul territorio comunale, voluta dal Comune di Perugia per mettere in risalto il lavoro svolto negli ultimi anni in favore della famiglia. Tanto che nella giornata di oggi, 27 Settembre, è in corso di svolgimento a Perugia la Convention Nazionale dei Comuni Amici della Famiglia, network di comuni italiani virtuosi che hanno ottenuto – come quello perugino – la certificazione di “Family Friendly”. Sono tantissimi i Comuni italiani entrati a far parte del network: la convention ospitata a Perugia li mette a confronto su buone pratiche, scenari regionali, nazionali ed europei sulle politiche familiari, conciliazione di tempi lavoro e famiglia. Inoltre verrà conferita la certificazione di appartenenza al network “Family in Italia” e “Family in Europe” a moltissime amministrazioni che hanno voluto cogliere l’importanza strategica di puntare sulla famiglia.

Tornando a Professione Mamma, oltre alle mamme e i papà che metteranno a disposizione le proprie abilità e competenze per tutti, la kermesse perugina sarà presenziata come sempre da associazioni che si occupano di famiglia: associazione Progetto Calcio Integrato per far giocare bambini con disabilità e normodotati; Consultorio Diocesano La Dimora; Associazione Articolo 26; Associazione Co.Me.Te; Associazione Rugby Perugia Junior e da quest’anno anche l’Associazione Fontenuovo, perché le famiglia è anche spesso il luogo dove ci si prende cura degli anziani. Inoltre saranno attivi tanti laboratori gratuiti per i bambini presenti, come quello dell’associazione “A fossi e a greppi”, di escursionismo per tutta la famiglia.

Inoltre alle 15 è prevista la presentazione del libro “Educazione orizzontale. Il mestiere dei fratelli e delle sorelle”, edizioni Toscana Oggi, a cura di Francesco Belletti (direttore del Centro internazionale di studi sulla famiglia) e i coniugi Raffaella e Giuseppe Butturini.

E naturalmente, dalle 14 alle 19, animazione e baby sitting per tutti i bimbi dai tre anni in su, con degustazioni di prodotti locali per grandi e piccini offerte da Benedicta Umbria.

La manifestazione gode anche quest’anno del patrocinio del Comune di Perugia e della Fondazione per l’Istruzione Agraria.

(113)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini