Per i 109 anni Dieci anni di episcopato perugino-pievese, un concerto di musica sacra di UmbriaEnsemble, Fideles et Amati e del Coro della Diocesi di Roma diretti da mons. Marco Frisina festeggerà questo decimo anniversario

1PERUGIA, 2 ottobre 2019 – Il 4 ottobre, festa di san Francesco d’Assisi Patrono d’Italia, dieci anni fa, faceva ingresso solenne a Perugia monsignor Gualtiero Bassetti, nominato da papa Benedetto XVI, il 16 luglio precedente, arcivescovo metropolita di Perugia-Città della Pieve. Bassetti subentrò a monsignor Giuseppe Chiaretti ritiratosi dalla guida dell’Archidiocesi per raggiunti limiti d’età. Il pastore toscano, nato a Popolano di Marradi (Fi) il 7 aprile 1942, fu in seguito creato cardinale da papa Francesco nel suo primo Concistoro del 22 febbraio 2014 e poi chiamato dallo stesso Pontefice alla guida della Cei nel maggio 2017. Quest’anno ricorre anche il 25° anniversario dell’ordinazione episcopale del cardinale Bassetti, celebrata con numerosi confratelli vescovi in una gremita cattedrale di Perugia lo scorso 8 settembre.

In ricordo anche di questo anniversario giubilare, venerdì 4 ottobre, alle ore 20.30, nella cattedrale perugina si terrà «un grande concerto di musica sacra con gli archi di UmbriaEnsemble in versione orchestrale, i fiati romani “Fideles et Amati” ed il Coro della Diocesi di Roma – annuncia UmbriaEnsamble in una nota stampa –, tutti diretti dall’eccellente bacchetta di monsignor Marco Frisina, autore anche delle Musiche che verranno eseguite».

«Un suggestivo repertorio sacro, scelto per l’occasione – evidenzia UmbriaEnsemble –, si leverà tra le eleganti campate gotiche della cattedrale di San Lorenzo. Autore di oltre una trentina di oratori sacri ispirati a personaggi biblici o alla vita di grandi Santi, monsignor Frisina ha scelto un Oratorio ispirato alla vita di san Francesco, “Il Tesoro e la Sposa”, per la sera del 4 ottobre, tradizionalmente dedicata al culto del Santo poverello d’Assisi. Insieme a questo Oratorio, considerato tra i più significati ed amati dell’intera produzione del maestro Frisina, verranno eseguiti canti sacerdotali: “Iubilate Deo”; “Jesus Christ”; “La Verna”; “Oracolo del Signore” e, per concludere, la celebrazione “Pacem in Terris”, l’augurio più bello per la comunità dei fedeli che si stringe intorno al suo pastore». (49)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini