All'Auditorium San Domenico Sumi Jo soprano e Marco Scolastra pianoforte. Introduce Michele Suozzo conduttore La Barcaccia Rai Radio 3. Messaggera Unesco per la pace nel mondo, la soprano Sumi Jo sarà a Foligno per il pubblico dell'Auditorium e del premio internazionale “La Fabbrica nel Paesaggio”. A firma Amici della Musica e Club Unesco Foligno e Valle del Clitunno, il concerto si annuncia evento di grande richiamo affidato alla voce straordinaria di una diva assoluta del belcanto

1FOLIGNO, 8 ottobre 2019 – Nel film “Youth” di Paolo Sorrentino, Sumi Jo interpreta se stessa, acclamatissima star del mondo della lirica. La celebre soprano coreana sarà invece in questi giorni in Umbria, attesissima a Foligno per il concerto-evento “Un canto per la Pace” che la vedrà all’Auditorium San Domenico venerdì 11 ottobre, ore 21, per il cartellone degli Amici della Musica. E grande è la soddisfazione per questo appuntamento da prestigioso palcoscenico internazionale, nato dalla collaborazione con il Club Unesco Foligno e Valle del Clitunno, in occasione della Cerimonia di Premiazione della X edizione del Premio internazionale Unesco “La Fabbrica nel Paesaggio”. Premio che si terrà in città il 12 ottobre e che qui porterà tante eccellenze imprenditoriali pubbliche e private, le autorità Unesco e i presidenti dei Club di tante città italiane.

Una scelta ambiziosa, ma non casuale, quella di Sumi Jo, dal 2003 “Artist for Peace” dell’Unesco, «Sono ambasciatrice culturale del mio Paese e artista di pace dell’Unesco» commenta orgogliosa aggiungendo: «Ho lavorato vicino a grandi maestri, esercitandomi e scherzando con loro. E li ho anche visti fare degli errori e arrabbiarsi. Ma tutti loro avevano in comune una grande purezza di mente. Ancora oggi, quando penso ai loro occhi, vi vedo una mente pura, priva di calcoli e di frivolezze. Non conoscevano altro che la musica. Ho appreso da loro che questa purezza di mente è ciò che commuove i cuori di chi ascolta.»

E così sarà per questa stella del belcanto in scena con il pianista Marco Scolastra, musicista folignate dalla brillante carriera internazionale, solista accolto nei più importanti teatri accanto a celebri orchestre e direttori. C’è dell’altro. A rendere ancor più unica la serata la voce, questa volta radiofonica, di Michele Suozzo, notissimo conduttore de “La Barcaccia”, trasmissione di RAI Radio 3, invitato all’Auditorium ad introdurre la serata.

A lanciare la soprano fu Herbert von Karajan nel 1987 quando la scelse per la produzione di Un ballo in maschera: ‘Una voce tanto intelligente e tanto rara… di quelle che nascono una ogni cinquant’anni” disse di lei, colpito dalla straordinaria musicalità, dalla purezza strumentale della voce, dalla sensibilità dell’interprete. Prima asiatica a conquistare i grandi palcoscenici d’Occidente – è nata a Seul -, protagonista di una luminosissima carriera costellata di grandi successi e di grandi incontri, di premi e di oltre cinquanta cd, è voce prediletta dei più celebri direttori e orchestre. Tiene masterclass presso importanti istituzioni musicali tra cui il Mozarteum di Salisburgo. Profondamente legata al nostro Paese dove vive – ha studiato all’Accademia di Santa Cecilia e debuttato in Italia -, il presidente Mattarella le ha conferito l’onoreficenza di “Stella d’Italia”, ovvero Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia.

A Foligno Sumi Jo porterà un programma pieno di rarità e brani che impreziosiscono la sua vocalità di “soprano lirico-leggero”, capace di incantare il pubblico con una straordinaria agilità, la precisione e il calore, oltre che per l’incredibile musicalità. In scaletta capolavori di Debussy, Ravel, brani virtuosistici – e rarissimi – di Benedict. E ancora Arditi, Delibes, Chabrier, Vivaldi, Händel, Rossini, Bellini, Donizetti, Villa Lobos. Da non perdere.

Per i biglietti è gia attiva prevendita online www.amicimusicafoligno.it, oppure nella sede dell’Associazione Palazzo Candiotti Largo Frezzi nei giorni martedì e giovedì dalle 10.30 alle 12.30. Il giorno del concerto dalle 20 al botteghino dell’Auditorium San Domenico.

 

  (70)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini