Su iniziativa dell’Osservatorio ONDA, il 10 ottobre giornata di riflessione e di informazione nell’ospedale Bollino rosa con mostra pittorica, consulti e divulgazione di materiale informativo

1Città di Castello, 08 ottobre – Il 10 ottobre, in occasione della Giornata mondiale della Salute Mentale, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere (Onda) organizza l’Open day degli ospedali Bollini Rosa e dei presidi territoriali dedicati alla salute mentale. Tra le 135 strutture italiane che hanno aderito alla giornata ci sono anche alcune strutture della Usl Umbria 1. Ansia, depressione, psicosi, problemi di sonno, sono tra le problematiche di salute mentale che saranno affrontate nelle strutture aderenti a questa iniziativa il 10 ottobre, giornata dedicata alla prevenzione del suicidio, attraverso visite specialistiche, incontri e distribuzione di materiale informativo.

Città di Castello, presso la hall dell’ospedale, dalle 10 alle 17 verrà allestita una mostra di pittura dal titolo “Spostando le ombre. Un percorso da trauma a guarigione?” dell’artista Heidi Von Johnston, progetto artistico-terapeutico volto a sottolineare l’importanza della richiesta d’aiuto e della cura, in un percorso volto al raggiungimento del benessere psichico. Saranno disponibili gli operatori del Csm Città di Castello, del SerT ed Unità di Strada e dell’Associazione “Le fatiche di Ercole”; le ostetriche saranno presenti dalle ore 11,30 alle 13, per counselling ed informazioni sulle attività inerenti al percorso di salute della donna in integrazione con le attività del Servizio Consultoriale.

Iniziative analoghe avranno luogo anche a Bastia UmbraMagioneMarsciano e all’ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino.

Si tratta di iniziative importanti dal momento che la salute mentale è parte integrante della salute generale, indispensabile per il funzionamento individuale e sociale. I disturbi psichici rappresentano il 30% di tutte le disabilità e hanno un impatto pesante sulla qualità e quantità della vita con gravi ripercussioni sul piano personale, affettivo-familiare, socio-relazionale e lavorativo. (77)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini