Inaugurata la 32esima edizione, 70 espositori con le eccellenze del territorio. Il programma di domenica 13 ottobre tra gare, chef stellati e tanta solidarietà

1Pietralunga, 12 ottobre 2019 – Taglio del nastro per la 32esima Mostra mercato del tartufo bianco e della patata di Pietralunga. Oltre settanta espositori di prodotti enogastronomici di qualità e artigianato locale fino a domenica 13 ottobre animeranno il borgo umbro, considerato il paese più tartuficolo d’Italia in rapporto al numero degli abitanti. All’inaugurazione, insieme al sindaco di Pietralunga Mirko Ceci, il consigliere comunale con delega al tuberturismo, tartufo e agricoltura Maria Grazia Bartocci, il titolare dell’azienda ‘Giuliano tartufi’ Giuliano Martinelli e la cercatrice Elisa Ioni, conosciuta anche come ‘lady tartufo’. Oltre all’apertura degli stand, per l’occasione è stata presentata la ‘Statua del tartufaro’, un’opera in ferro battuto realizzata dal maestro forgiatore Girelli Evancio.

Per quanto riguarda il programma, la giornata di domenica 13 ottobre comincerà alle 8 con la gara di ricerca del tartufo, mentre alle 9.45 partirà la gara podistica ‘Tartufissima’. Alle 13, oltre allo show cooking di Anna Moroni in piazza Fiorucci, nel centro storico saranno tutti ‘uniti per una giusta causa’ con l’evento ‘Le vie del tartufo’, la grande novità di questa edizione. Venti chef cucineranno le loro prelibatezze dando vita ad un percorso gourmet per i vicoli del borgo, e il ricavato di questa iniziativa verrà interamente devoluto in beneficenza. Un format, questo, promosso dall’associazione ‘Solidart – L’arte della solidarietà’ e dall’azienda Giuliano tartufi. Dalle 15 alle 17, spazio alla creatività con il laboratorio per bambini da cinque a dieci anni ‘Oggi cuciniamo noi’.  Alle 18, in piazza Fiorucci, si ballerà al ritmo della musica dei Los Locos e di Gianni Drudi, concerto ad ingresso gratuito. A concludere la giornata, alle 20.30, ancora un evento solidale con la cena di gala all’hotel Candeleto, con l’obiettivo di raccogliere fondi per acquistare un defibrillatore per una scuola di questo territorio. (165)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini