1SPOLETO, 14 ottobre 2019 –  Torna la Mostra Mercato dei Funghi e delle Erbe Spontanee e quest’anno raggiungerà la 25esima edizione! Questo è un evento culturale e gastronomico di grande valore per Spoleto: come lo scorso anno ha dimostrato, tantissimi sono stati i turisti che hanno partecipato alla manifestazione nonostante il meteo non sia stato proprio clemente. Vedere per le via della città tantissimi visitatori armati di ombrello e K-way passeggiare per il centro, guardarli curiosare tra le vetrine dei negozi e tra gli stand gastronomici per scoprire il gusto autentico di tanti prodotti locali è stato un momento di grande soddisfazione per tutti coloro che, insieme, hanno collaborato per rendere questo evento ancor più ricco e interessante.

E quest’anno si ricomincia! Le location saranno diverse : Piazza Garibaldi e Piazza San Gregorio ospiteranno la manifestazione, le iniziative in programma e gli stand gastronomici, mentre le mostra dei funghi e delle erbe, le conferenze e gli show cooking , saranno organizzati nella prestigiosa cornice dell’Auditorium della Stella.

Ma c’è un’altra novità: grazie al progetto MEDFEST e alla collaborazione creata dalla Pro Loco “A. Busetti” e dall’Associazione Sviluppo Rurale con un Tour operator umbro, Taste & Slow, per la prima volta la Mostra Mercato dei Funghi e delle Erbe Spontanee è stata inserita in due proposte turistiche che promuovono l’Umbria e Spoleto http://gat.to/hjasr . L’obiettivo è ovviamente quella di far crescere l’interesse per la città come destinazione turistica anche in autunno, perché davvero ci sono tantissime cose da ammirare, scoprire e gustare.

E se questo è il presupposto è giusto dire che tanto ancora si può fare per migliorare e far conoscere sempre più l’evento, perché un’iniziativa di questo tipo non può rimanere immutata nel tempo. E da qui l’invito a condividere proposte ed idee, a proporre nuove collaborazioni per rafforzare il turismo a Spoleto, anche grazie alla gastronomia e al sapere legato ai funghi! (176)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini