Con oltre 250 partecipanti provenienti dall’Italia e dall’estero, il Premio letterario Città di Castello nel fine settimana proclamerà i vincitori della XIII edizione

1Città di Castello, 24 ottobre 2019 – Nella conferenza stampa di presentazione che si è svolta in comune, l’Amministrazione comunale ha ribadito “l’importanza del premio nel calendario di eventi culturali cittadino, per il respiro e la qualità della giuria. Un’occasione per promuovere il territorio attraverso la letteratura e una full immersion con penne brillanti del nostro panorama nazionale”. “Nella speranza che il programma delle iniziative possa essere condiviso” ha dichiarato Antonio Vella, presidente di  Tracciati virtuali, organizzatrice del Premio, “ci auguriamo di riscontrare l’attenzione di tutti. Il nostro impegno è quello di migliorare ogni anno l’offerta delle proposte affinché la manifestazione abbia la massima partecipazione dei tifernati e della città alla quale è dedicato il nome di un Premio letterario divenuto ormai uno dei più prestigiosi in Italia”.

Giovedì 24 ottobre presso la Sala degli Specchi del Circolo Tifernate si apre la tre giorni di eventi previsti per la conclusione della XIII edizione 2019 del Premio Letterario “Città di Castello”.  Il programma prevede per le ore 18 la presentazione del libro di Alvaro Fiorucci e Raffaele Guadagno Il divo e il giornalista, saggio di cronaca dedicato alla tragica uccisione del giornalista Mino Pecorelli. Interverrà il Procuratore Generale Fausto Cordella.

Venerdì 25 ottobre alle ore 18, presso la Biblioteca Carducci di Città di Castello è previsto l’incontro con Antonio Padellaro, giornalista, presidente de “Il Fatto Quotidiano” e membro della giuria del Premio Letterario. Si parlerà del libro Il gesto di Almirante e Berlinguer  nell’intervista che il giornalista Renato Borrelli realizzerà con l’autore.

Intenso il programma di sabato 26 ottobre. Si comincia la mattina alle 10 nella Biblioteca Carducci con il Convegno “Io Penso positivo” dedicato agli studenti delle scuole superiori della città. Parteciperanno prestigiosi operatori del mondo dell’Università, della cultura e dell’industria. Ad aprire i lavori sarà l’intervento dell’onorevole Anna Ascani, Vice-ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Il pomeriggio del sabato alle 16,30 ci sarà poi l’evento conclusivo con la Cerimonia di premiazione presso il Teatro degli Illuminati. Una cornice suggestiva che accoglierà i 30 finalisti del Concorso che giungeranno in città, con le loro famiglie, provenienti da ogni regione d’Italia. Da segnalare quest’anno la partecipazione di due nuovi giurati : la scrittrice italiana di fantasy più venduta al mondo Licia Troisi e il docente alla Luiss Luciano Monti.

Ricordiamo che il Premio, riservato a opere inedite di narrativa, poesia e saggistica, ha una giuria molto qualificata presieduta dall’attore e regista Alessandro Quasimodo, e completata da altri illustri personaggi del mondo della cultura e del giornalismo:  Antonio Padellaro, giornalista e presidente de “Il Fatto Quotidiano” l’Ambasciatore Claudio Pacifico, la scrittrice Licia Troisi, il docente alla Luiss Luciano Monti, Alessandro Masi Segretario Generale della Società Dante Alighieri, la scrittrice e attrice Anna Kanakis, Maria Borio, scrittrice e ricercatrice,  la docente all’Università Roma Tre Marinella Rocca Longo il critico Giovanni Zavarella.

Anche in questa edizione l’Associazione Culturale Tracciati Virtuali che promuove la manifestazione sì è adoperata per sostenere altre realtà che operano nel sociale e nella Sanità, effettuando una donazionedi 1.300 euro che è andato quest’anno all’AISLA che si occupa di assistenza alle famiglie di malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica.

(141)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini