Provvederemo in tempo utile a completare i lavori. La Regione invece è in totale letargo non avendo fatto un solo passo avanti per il proprio appalto finanziato con i nostri canoni idrici che si è trattenuta.

1TERNI, 25 ottobre 2019 – Ieri mattina c’è stata una simpatica cerimonia. Quella della consegna delle chiavi del Centro Remiero D’Aloja dalla Federazione Canottaggio al Comune che le consegnerà a sua volta domani mattina, dopo la firma del contratto, alla impresa appaltatrice che realizzerà i lavori di completo rifacimento degli impianti obsoleti e fuori norma.
La FIC ha ricoverato momentaneamente tutto l’arredo negli edifici all’intorno disponibili.
L’impegno del Comune è quello di portare a conclusione il tutto entro l’inizio della Primavera 2020 per consentire il regolare svolgimento del Memoriale D’Aloja.
Mentre il Comune procede speditamente nel mantenere gli impegni presi, consentendo alla FIC di svolgere le proprie attività, la Regione è in totale letargo non avendo ancora provveduto a fare un solo passo avanti per il proprio appalto finanziato avocando a sè i canoni idrici di nostra spettanza.
Dopo inutili quanto assurde polemiche, a distanza di pochi mesi dalla firma del noto protocollo d’intesa, chiunque può rendersi conto di quanto le bugie abbiano le gambe corte, chi produce risultati e chi alza polveroni. (114)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini