1Spoleto, 29 ottobre 2019 –  In riferimento agli articoli apparsi sulla stampa nei giorni scorsi in merito al disservizio idrico venutosi a creare nel Comune di Valtopina, si chiarisce quanto segue: prima di tutto la Valle Umbra Servizi si scusa con i cittadini per i disagi involontariamente causati ma al contempo conferma che si è agito con la massima tempestività mettendo in campo tutte le azioni tecnicamente possibili e praticabili tenuto conto dello stato e della natura dei luoghi. La zona interessata (Casa Tommaso, Rotondolo, Collesilvie e Vallemare), pur soggetta a diminuzione delle portate per la crisi idrica che ha colpito il territorio nel periodo estivo, è stata costantemente alimentata ricorrendo al trasporto di acqua potabile con autobotti. La mancanza della risorsa, quindi, se e dove si è verificata, è durata soltanto per brevi periodi, e cioè il tempo strettamente necessario alle autobotti per raggiungere i luoghi e scaricare l’acqua o per riparare eventuali guasti alle condotte.

Le criticità rilevate nel periodo che va dal 21 al 24 ottobre sono state, invece, causate dal cedimento della condotta di alimentazione del serbatoio di compenso, che serve l’intera zona, posata in tempi antecedenti alla gestione di Valle Umbra Servizi, e dall’impossibilità di raggiungere con l’autobotte il serbatoio stesso per le condizioni di dissesto della strada di accesso.

La Valle Umbra Servizi si è adoperata, quindi, per effettuare gli interventi di manutenzione straordinaria atti a ripristinare la funzionalità della condotta e ad individuare soluzioni che potessero evitare il ripetersi del problema.

Di fatto sono stati eseguiti interventi per la pulizia e la sistemazione della strada di accesso al serbatoio e per la sostituzione di un tratto di condotta idrica oggetto di continui guasti. Queste operazioni – svolte anche con la collaborazione dell’ufficio tecnico del comune di Valtopina, che ringraziamo – hanno comportato la necessità di acquisire specifiche autorizzazioni, programmare interventi con ditte terze specializzate e acquistare i materiali necessari, attività svolte in circa 4 giorni.

Attualmente è in corso la sostituzione del tratto di tubazione danneggiato, intervento che dovrebbe ultimarsi entro la metà del mese di novembre. (97)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini