Due i percorsi organizzati a Spoleto per conoscere fonti, fontane e antichi lavatoi della città Il 31 ottobre visita all'installazione site-specific "L'Armonie delle Ampolle" al Museo Madonna del Pozzo

1SPOLETO, 30 ottobre 2019 – Fonti, fontane e antichi lavatoi a Spoleto possono diventare a volte l’obiettivo del cammino, a volte la scoperta di vere opere d’arte e, altre ancora, il pretesto per affrontare un percorso alla scoperta della città, dalle porte di accesso aperte sulle mura medievali fino all’acropoli, attraversando vicoli, cortili e angoli nascosti e scoprendo tradizioni, attività dimenticate e curiosità. Questi i punti di interesse dei percorsi organizzati dal Comune di Spoleto in occasione della XVI Giornata Nazionale del Trekking Urbano, dedicata al tema “Lenti Sussurri di Acqua e di Storia”, in programma giovedì 31 ottobre e venerdì 1 novembre2019. Due i percorsi previsti: il primo (31 ottobre) partirà alle ore 15.00 da via San Carlo – Porta Monterone e arriverà in via Saccoccio Cecili. Il percorso sarà della durata 2 ore e 30 circa per una lunghezza di 2,300 Km. Il punto di partenza del secondo, in programma il 1 novembre dalle ore 10.00, sarà via Ponzianina (inizio scale mobili del percorso meccanizzato) e arriverà in via Interna delle Mura. Anche in questo caso il tempo di percorrenza sarà di 2 ore e 30 circa per un percorso che sarà di 2 Km.   In occasione del percorso in programma il 31 ottobre, i partecipanti potranno visitare, grazie alla collaborazione con Studio A’87, l’installazione site-specific dell’artista Francesca Ascione “L’Armonia delle Ampolle” al Museo Madonna del Pozzo a Porta Monterone.

Con i due percorsi proposti, accompagnati e raccontati da una guida competente e appassionata della propria città, si attraverserà tutto il centro storico; su e giù a piedi per le antiche vie, ma anche utilizzando i più moderni percorsi meccanizzati che lo attraversano, si avrà modo di apprezzare opere antiche e manufatti più recenti e scoprire l’esistenza di sorgenti inaspettate. Con l’occhio rivolto ad ammirare la bellezza e l’orecchio teso ad ascoltare rumori antichi e dimenticati, Spoleto si farà scoprire anche come città di salubri acque di montagna tutte da assaporare.

  (108)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini