Il capo gruppo 'Noi Per Norcia' Giampietro Angelini insorge all’indomani della notizia della chiusura prevista per il 18 novembre
3NORCIA, 4 novembre 2019 – “Giù le mani dal distaccamento permanente dei Vigili del fuoco di Norcia”: lo affermano i consiglieri comunali Giampietro Angelini, Coccia Cristian, Antonio Duca e Pietro Iambrenghi all’indomani della notizia della chiusura prevista per il 18 novembre quando si verificherà, su disposizione del Comando Provinciale di Perugia, il trasferimento del personale presente in loco ad altre sedi.
 Per il gruppo consiliare “Noi per Norcia” il distaccamento permanente dei Vigili del fuoco, istituito nella città di San Benedetto con decreto del ministro Minniti nell’aprile del 2017, è una realtà che deve essere potenziata e non va assolutamente chiusa perché tornare alla situazione ante-terremoto sarebbe un inaccettabile passo indietro a scapito di Norcia e di tutta la Valnerina. Ancora una volta l’Amministrazione Comunale Alemanno sta permettendo che si dilapidi un capitale che ha a disposizione lasciando la città in balia degli eventi.
“Norcia ha bisogno di un distaccamento permanente dei Vigili del fuoco – affermano i consiglieri di opposizione – ed è inaccettabile che in questi due anni e mezzo non sia stato fatto nulla di concreto per ottenere il completamento dell’organico e l’individuazione di una soluzione per la realizzazione di una caserma moderna ed efficiente. Non si distrugga e non si limiti ciò che con grande lungimiranza è stato realizzato per il bene e la tutela della popolazione”.
Chiudere il distaccamento permanente dei Vigili del fuoco di Norcia priverebbe il territorio della Valnerina di un adeguato servizio del soccorso pubblico lasciando la responsabilità ai pochi volontari rimasti o a squadre che dovrebbero arrivare dal distaccamento di Spoleto con inevitabile perdita di tempo prezioso dato che Spoleto dista da Norcia 40 chilometri. Non si scherza con la vita delle persone in difficoltà, sguarnendo in questo modo un lembo dell’Umbria, tra l’altro molto vasto, montuoso e altamente sismico come gli eventi del 2016 hanno ancora una volta tristemente ricordato.
A Norcia e nel resto dei comuni della Valerina la presenza dei Vigili del fuoco permanenti è di vitale importanza e gli impegni vanno mantenuti: ecco perché la decisione unilaterale del Comando Provinciale di Perugia, emanata in coincidenza del terzo anniversario della devastante scossa del 30 ottobre, va ritirata immediatamente Contemporaneamente, però, l’Amministrazione comunale Alemanno deve assumersi in pieno le sue responsabilità e dire chiaramente con i fatti se vuole il distaccamento permanente dei Vigili del fuoco. Sarebbe utile a questo proposito se tutti i comuni della Valnerina, come hanno fatto in passato, confermassero l’impegno per mantenere il distaccamento permanente dei Vigili del fuoco.
In ogni caso, per fare chiarezza sulla vicenda e soprattutto scongiurare la chiusura del distaccamento permanente, il gruppo consiliare ‘Noi per Norcia’ ha presentato una interrogazione che verrà discussa nel prossimo consiglio comunale.

(74)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini