Allo Sportello del Cittadino della Provincia di Perugia. Santoccchia: “Lieti di ospitare associazioni al nostro Sportello. Provincia sempre più ente di area vasta”

1Perugia, 3 dicembre ‘19 – Lo Sportello del Cittadino di Perugia, in Piazza Italia, si arricchisce di un nuovo importante servizio. Infatti dal 4 dicembre, tutti i mercoledì, dalle 14.30 alle 17.30 Cittadinanzattiva Umbria – sede di Perugia Rete “Politiche dei consumatori” si occuperà delle politiche dei consumatori e, in particolare, di servizi di pubblica utilità (servizi assicurativi, bancari e postali, acqua, luce e gas, trasporti, telecomunicazioni, turismo, acquisti e fornitura di beni e servizi, sanità – ad integrazione dei servizi erogati dal tribunale per i diritti del malato- e quanto altro di pertinenza per la tutela dei consumatori), Pubblica Amministrazione, ambiente e rifiuti, energia e fonti rinnovabili, prezzi e tariffe, qualità e partecipazione civica nei servizi pubblici locali. In ciascuno dei suddetti ambiti s’intendono promuovere iniziative politiche, attività progettuali, campagne d’informazione e ulteriori azioni che delineino un nuovo approccio al ruolo di consumatori e utenti: un ruolo che tende a superare una logica di “delega” della propria responsabilità da parte del cittadino nei confronti delle organizzazioni di consumatori, favorendo, invece, un suo pieno coinvolgimento nell’accessibilità, qualità e cura dei servizi.

Nel palazzo della Provincia, ente preposto allo Sportello del Cittadino, è stata presentata la nuova iniziativa alla presenza della Dirigente della Provincia, dottoressa Anna Maria Santocchia e, per Cittadinanzattiva Umbria, della dottoressa Ornella Ciani, coordinatrice della sede di Perugia e dall’avvocato Silvia Barontini esperta in consumerismo e coordinatrice dello Sportello del Consumatore di Perugia. L’intento è, infatti, quello di fornire al cittadino modalità e possibili strumenti di tutela da adottare per far valere i propri diritti. In altre parole, s’intende operare, per la tutela dei diritti e la promozione della partecipazione civica nei rapporti tra cittadini, Pubblica Amministrazione e servizi di pubblica utilità, ispirandoci ai principi compresi nella Carta dei diritti del cittadino consumatore.

Allo Sportello del Cittadino, Cittadinanzattiva – Rete Politiche dei Consumatori – intende rafforzare il suo impegno su tematiche come la conciliazione, la valutazione civica, i prezzi e le tariffe, l’energia e le fonti rinnovabili, l’analisi civica dei contratti, la raccolta di segnalazioni, reclami e suggerimenti sulle modalità di erogazione dei servizi pubblici e privati, educazione al consumo, attività di informazione per qualsiasi problematica riguardante i cittadini consumatori utenti. Per le materie indicate è offerta, ai consumatori e utenti, una consulenza legale gratuita, esclusa l’assistenza in giudizio. Soddisfazione è stata espressa dalla dottoressa Santocchia che ha evidenziato come la Provincia di Perugia si configura sempre di più come Ente di area vasta al servizio della comunità e che la collaborazione con le Associazioni che si occupano di tematiche sociali sia uno degli obiettivi da perseguire. Cittadinanzattiva va quindi a potenziare i servizi già resi dal Cesvol Umbria presente allo Sportello dal martedì al venerdì 9-12; da Unc Umbria(lunedì dalle 9 alle 13; martedì e giovedì dalle 15 alle 17.30) e da Adic (mercoledì 15.30-17.30; venerdì 9-13). Servizi che vanno a completare quanto erogato dalla Provincia rispetto ai propri servizi, tra i quali lo Sportello a 4 Zampe che da anni è punto di riferimento per quanti hanno a cuore le tematiche legate al mondo animale.

Per completezza di informazione si ricorda che Cittadinanzattiva è un’organizzazione fondata a livello nazionale nel 1978, che promuove l’attivismo dei cittadini per la tutela dei diritti, la cura dei beni comuni, il sostegno alle persone in condizioni di debolezza. Principio fondante del movimento è l’azione e la partecipazione dei cittadini come fulcro della vita democratica. Questa filosofia è diventata parte della Costituzione italiana con il referendum del 2001 che ha introdotto definitivamente l’ultimo comma dell’articolo 118 proposto proprio da Cittadinanzattiva.

Nel 1978 l’associazione nasce con il nome di “Movimento federativo democratico”, poi, nel giugno del 2000 il Congresso Nazionale sancisce la nuova struttura del movimento e decide il mutamento del nome in “Cittadinanzattiva” per esprimere ciò che l’organizzazione era diventata e quello che intendeva continuare a essere.

Il suo logo è rappresentato da un cerchio blu ove all’interno compare una figura stilizzata di colore rosso con profili bianchi che attraversa un territorio. Questa immagine intende rappresentare il cittadino attivo che sorveglia il suo quartiere, la sua città, o il suo paese o l’intero pianeta e attraverso l’associazionismo cerca, con l’apporto quindi di altri cittadini attivi, le reti associative, le parti sociali e con il confronto degli organi di governo e/o i gestori dei pubblici servizi di migliorare le cose che non vanno, di educare, di formare e di tutelare i cittadini affinché le problematiche evidenziate trovino soluzione e i beni comuni vengano salvaguardati.

Cittadinanzattiva Umbria nasce nel territorio regionale nel novembre del 1992 e oggi conta otto assemblee (sedi) e precisamente:

  • Alto Tevere
  • Corciano
  • Gualdo Tadino
  • Narni
  • Orvieto
  • Perugia / Castiglione del Lago
  • Spoleto
  • Terni

Dal 10 dicembre 2018 Cittadinanzattiva Umbria è iscritta al registro regionale delle associazioni di promozione sociale.

Cittadinanzattiva Umbria si occupa di:

  • Salute con il Tribunale per i Diritti del Malato
  • Politiche dei consumatori e servizi di pubblica utilità, con lo sportello del Consumatore
  • Giustizia, con Giustizia per i diritti
  • Scuola, con la Scuola di cittadinanza attiva

Si occupa inoltre di ambiente, lotta alla corruzione, lotta agli sprechi, trasparenza delle amministrazioni, trasparenza finanziaria, diffusione della digitalizzazione, invecchiamento attivo, welfare , vivibilità e rigenerazione urbana. (80)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini