1Gubbio, 8 dicembre 2019 – E’ stato Padre Francesco Patton, custode di Terra Santa, ad accendere l’albero di Gubbio più grande al mondo. Da ieri sera, il monte Igino è tornato così protagonista con la sua creazione che si forma, ormai dal 1981, al di sopra della bella città medioevale. Fra gli ospiti, la presidente della Giuntra Regionale, Donatella Tesei. L’albero vede un totale di quasi 9 chilometri i di cavi e l’accensione di 260 luci colorate di verde che disegnano la sagoma dell’abete. Disseminate fra i “rami” centinaia di luci multicolore e sulla cima una stella cometa con una superficie pari a mille metri quadrati. Un guinness da primati nel 1991. L’albero sarà spento domenica 12 gennaio 2010. A realizzarlo sono tanti volontari, ormai battezzati come “alberaioli” che riescono a trasmetter, con questa superba creazione, un’atmosfera di pace. L’albero si accende all’imbrunire e fino all’una notte con un sensore crepuscolare.

2Quest’opera d’arte non lascia mai indifferenti, ma riesce sempre ad emozionare e far riemergere quelle sensazioni che a volte la quotidianità ha annebbiato: stupore, meraviglia, entusiasmo, tutte sensazioni che portano a sentirci più vicini, a stare insieme con maggiore comprensione, condivisione, tolleranza, fratellanza. (170)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini