IL 27 E 28 DICEMBRE MARATONA NATATORIA PER BENEFICENZA ALLE PISCINE COMUNALI. MASSETTI: “SPORT E SOLIDARIETÁ SONO IL BINOMIO VINCENTE DI UNA FESTA DEL NUOTO CHE COINVOLGE TUTTA LA COMUNITÁ”

1Città di Castello, 18 dicembre 2019 – Si può nuotare e divertirsi in acqua a tutte le età. E’ il messaggio della “24 ore di fine anno”, che torna alle piscine comunali di Città di Castello dalle ore 18.00 di venerdì 27 dicembre alle ore 18.00 di sabato 28 dicembre, a due anni dall’edizione del 2017 che ripropose l’evento dopo la prima storica iniziativa del 1985, registrando la straordinaria partecipazione di 503 iscritti e di 51 associazioni, società sportive e scuole. Patrocinata dal Comune, la maratona natatoria sarà organizzata ancora dai Nuotatori Tifernati Master e dal Cnat’99, in collaborazione con Polisport e Sogepu. L’obiettivo è di promuovere la pratica sportiva e fare beneficenza. Con l’iscrizione all’evento completamente gratuita nello spirito di favorire la massima partecipazione possibile, saranno i proventi delle donazioni che partecipanti e spettatori offriranno nelle due giornate di svolgimento della manifestazione a essere devoluti agli oratori cittadini attraverso l’acquisto di beni e servizi. “Sport e beneficenza sono un binomio vincente che è stato alla base del successo della precedente edizione della ‘24 ore di fine anno’ e ci aspettiamo richiami quest’anno una partecipazione ancora più numerosa della nostra comunità, dal mondo dell’associazionismo, dalle società sportive e dalle famiglie, per quella che è una festa del nuoto e della solidarietà con una straordinaria forza aggregativa frutto della passione e dell’impegno con cui lavorano i Nuotatori Tifernati Polisport e il Cnat’99”, ha sottolineato nella conferenza stampa di stamattina l’assessore allo Sport Massimo Massetti, nel confermare la presenza all’evento del presidente del Coni dell’Umbria Domenico Ignozza e la partecipazione alla maratona natatoria dell’amministrazione comunale con l’assessore Luca Secondi. “

2Puntiamo a raggiungere quota 600 e a superare la incredibile distanza totale di 1.051 chilometri e 950 metri percorsa in vasca dai partecipanti alla passata edizione”, ha dichiarato il presidente dei Nuotatori Tifernati Polisport Valentino Cerrotti, che insieme al responsabile organizzativo del sodalizio Francesco Serafini e alla vice presidente del Cnat’99 Federica Pacini ha annunciato la partecipazione di cinque testimonial d’eccezione che faranno il primo tuffo della manifestazione, scelti tra atleti di rilievo del panorama tifernate. A dare il via alla “24 ore di fine anno” saranno due nazionali italiani come il campione di lancio del disco Giovanni Faloci e la campionessa di judo Annalisa Calagreti; due simboli del Cnat’99 e dei Nuotatori Tifernati Polisport, rispettivamente, il giovanissimo Andrea Pierini, medaglia di bronzo ai campionati italiani giovanili di nuoto, e Vittorio Mariucci, classe 1941, pioniere del movimento master tifernate; Marco Fratini degli Amatori Nuoto Libertas di Perugia, tifernate d’adozione, che sarà protagonista del prologo della manifestazione, allorquando alle 12.00 di venerdì 27 dicembre scenderà in acqua con l’intento di nuotare per 30 ore consecutive, in preparazione del tentativo di record mondiale sulla distanza di 100 chilometri che lo vedrà protagonista nella prossima primavera. “Per noi è veramente un motivo di grande soddisfazione ospitare una festa del nuoto di queste dimensioni e con questa finalità benefica”, ha affermato l’amministratore unico di Polisport Stefano Nardoni, nell’evidenziare insieme al direttore Marcello Stinchi “l’importante ribalta per la piscina comunale tifernate, uno degli impianti più importanti del centro Italia, in cui lavoriamo ogni giorno per garantire qualità e funzionalità dei servizi, premiati quest’anno dai circa 900 iscritti ai nostri corsi”.

3A esprimere “l’emozione e l’orgoglio di poter contribuire allo svolgimento della manifestazione” è stato l’amministratore unico di Sogepu Cristian Goracci, che,  nell’annunciare la propria partecipazione come nuotatore, ha ribadito “l’impegno al fianco del Comune e di Polisport per sostenere ogni opportunità che valorizzi lo sport e ogni intervento che permetta di migliorare l’impiantistica a disposizione degli utenti”. L’importanza dell’evento e la gratitudine per la finalità benefica individuata quest’anno sono state rimarcate dal vescovo di Città di Castello monsignor Domenico Cancian, che, nell’impossibilità di partecipare alla conferenza stampa, ha indirizzato ai promotori un messaggio beneaugurante. “L’amorevole attenzione dimostrata nei confronti degli oratori cittadini testimonia il meritato riconoscimento del loro ruolo sociale e dell’importanza del loro operato a favore dell’intera comunità”, ha detto Cancian. Quanti scenderanno in vasca per la “24 ore di fine anno” riceveranno la cuffia ufficiale della manifestazione e l’attestato di percorrenza. Nei due giorni di svolgimento della manifestazione l’ingresso all’impianto sarà completamente gratuito. Ingente la macchina organizzativa, con oltre 100 volontari e numerosi professionisti che presteranno il proprio operato gratuitamente. Nella giornata di sabato i bambini che accompagneranno i genitori impegnati in acqua nella maratona sportiva potranno nuotare e divertirsi, sotto sorveglianza, nella vasca piccola.

4A conclusione della “24 ore di nuoto”, dopo le 18.00 di sabato, andrà in scena la versione invernale del “terzo tempo” che caratterizza in estate il Trofeo Italo Galluzzi, ovvero “Porchettando Christmas Edition”, momento conviviale a base di porchetta offerto a chi, dopo la lunga maratona, vorrà condividere una piacevole occasione di ritrovo. Per informazioni e adesioni alla manifestazione è possibile contattare gli organizzatori attraverso la pagina Facebook dei Nuotatori Tifernati Polisport, che in meno di un mese ha già ricevuto oltre 8 mila contatti. I gruppi e le associazioni sono invitati ad anticipare la propria intenzione di partecipare, in modo da favorire la discesa in vasca simultanea di tutti i componenti. (79)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini