Commissario Francesca Di LucaAssisi, 11 gennaio 2020 – Verso la fine del decorso anno, durante una partita di basket tenutasi presso un impianto sportivo situato nel Comune di Cannara, un giocatore colpiva un avversario durante la fase di gioco, comportando anche l’interruzione dell’incontro per alcuni minuti.
La Polizia di Stato del Commissariato P.S. di Assisi effettuava nell’immediatezza un’attività di accertamento, dalla quale si evinceva che il durante il suddetto incontro un giocatore aveva aggredito un componente della squadra avversaria, colpendolo più volte e provocandone anche la caduta a terra.  Per tale motivo gli arbitri decidevano di sospendere la partita per 5 minuti.
Il giocatore veniva squalificato per 4 gare.
Si procedeva a quel punto ad identificare compiutamente il giocatore in un 31enne, cittadino italiano, incensurato.
La Divisione Anticrimine della Questura di Perugia procedeva all’istruttoria degli atti per l’adozione di un DASPO, che veniva emesso dal Questore di Perugia e notificato al 31enne. Il citato provvedimento vieta, per la durata di anni 1, al predetto giocatore di accedere a tutti i luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive di Basket, nonché di avvicinarsi, fatte salve specifiche esigenze, a luoghi antistanti agli impianti sportivi in occasione delle partite o ai luoghi di transito delle tifoserie o delle compagini sportive. (Nella foto il dirigente del commissariato di Assi. Francesca De Luca) (163)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini