1Gualdo Tadino, 15 gennaio 2020 – Nel giorno del patrono di Gualdo Tadino (15 gennaio), in un Teatro Talia gremito in ogni ordine di posti, è stato assegnato il Premio Beato Angelo edizione 2020. A riceverlo è stato il Prof. Giovanni Carlotti per aver promosso ricerca e impegno nel sociale ed aver ideato il Progetto “Rete, Relazioni Ed Eccellenze Educative Sul Territorio”. Il Premio Beato Angelo 2020 alla memoria è andato invece al Dott. Carlo Farneti, mentre una menzione speciale è stata consegnata alla memoria della Prof.ssa Maria Dorotea Materazzi

2Alla cerimonia erano presenti oltre al Sindaco Massimiliano Presciutti e alla Giunta Comunale di Gualdo Tadino un parterre ricchissimo di autorità istituzionali, religiose e militari, dal Prefetto di Perugia Claudio Sgaraglia, al Questore di Perugia Mario Finocchiaro, dal Procuratore presso la Corte d’appello di Perugia Fausto Cardella al Vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino Domenico Sorrentino con il Parroco Don Franco Berrettini, fino ad arrivare ai comandanti regionali e provinciali della forze dell’ordine e ai rappresentanti della Regione con il vice presidente del consiglio Paola Fioroni e il vice presidente della giunta Roberto Morroni.

3Va ricordato che il premio Beato Angelo è nato nel 1992 e viene attribuito ai cittadini, alle associazioni o agli istituti di Gualdo Tadino che hanno contribuito in modo significativo a diffondere l’immagine della città in Italia e nel Mondo e si sono distinti per la loro professionalità o che si sono messi in luce nel delicato ambito della solidarietà. Durante la cerimonia ha trovato poi spazio la sezione del premio attivata negli anni scorsi in collaborazione con la comunale Avis “Adriano Pasquarelli”, con un riconoscimento che la città da’ a quegli avisini che hanno superato la soglia delle cento donazioni.

Tale riconoscimento consegnato dal Sindaco Presciutti e dal presidente della comunale Avis “Adriano Pasquarelli” di Gualdo Tadino Francesco Macchiaroli per il 2020 è andato a Maurizio Brunetti, Antonio Bossi e Alessandro Gambini. A seguire si è poi svolta la consegna dei riconoscimenti del Concorso “Gualdo città Presepe” iniziativa promossa dal Comune di Gualdo Tadino insieme al Polo Museale con la presenza della Direttrice Catia Monacelli e dell’Assessore alla Cultura Barbara Bucari.

 

 

Queste le motivazioni dei riconoscimenti 2020:

 

Premio Beato Angelo – anno 2020, Al Prof. Giovanni Carlotti: “Professore associato presso il dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli studi di Perugia.Autore di oltre 220 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali di Fisica della Materia Condensata e di oltre 100 presentazioni a Congressi Nazionali ed Internazionali. Attualmente responsabile dell’Unità di Ricerca di Perugia, nell’ambito di un progetto internazionale riguardante i materiali magnetici topologici.

Impegnato da decenni nel volontariato sociale, ideatore e vero e proprio motore del Progetto “Rete, Relazioni Ed Eccellenze Educative Sul Territorio”, volto al contrasto della povertà educativa e per l’offerta di nuove opportunità a bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni.

Con il suo modo di essere e di fare rappresenta un esempio ed una guida per le nuove generazioni a cui dedica quotidianamente da anni tutto il proprio impegno”.

 

“Premio Beato Angelo – anno 2020, alla Memoria” del dott. Carlo Farneti: “Un Gualdese eccellente, molto conosciuto ed apprezzato, punto di riferimento per decenni di tantissime persone. Ha svolto la sua professione con grande attaccamento e dedizione, una professionista di alto spessore ma al contempo una persona semplice dalle grandi doti umane.

Sempre disponibile con pazienti e colleghi ha rappresentato una delle espressioni più autentiche della gualdesità. La città di Gualdo Tadino lo ricorda con profonda stima ed affetto”.

 

Menzione speciale alla memoria della Prof.ssa Maria Dorotea Materazzi: “Una vita dedicata all’insegnamento, esercitato con professionalità e competenze profonde, sostenute da un grande amore per gli studenti che ha sempre definito i “suoi ragazzi”. Donna di straordinario carisma , dotata di una dirompente carica umana, per molti anni docente di materie letterarie presso l’ I.I.S.S. CASIMIRI, collaboratrice e animatrice dell’UNIGUALDO, aveva iniziato un’attività di lettura per i bambini della scuola primaria, ai quali proponeva con coinvolgente entusiasmo le favole frutto della sua fervida fantasia. La città di Gualdo Tadino la ricorda con profonda stima ed affetto”.

  (156)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini