COMMISSARIOAssisi, 15 gennaio 2020 – Si presentava presso il Commissariato di P.S. della Polizia di Stato di Assisi, il dirigente di un istituto scolastico della città serafica, per denunciare il furto di un dispositivo portatile avvenuto all’interno di una scuola del comprensorio ad opera di ignoti, i quali si erano introdotti all’interno del suddetto istituto.
Grazie ai tempestivi accertamenti avviati dagli uomini del Commissariato P.S. di Assisi, i poliziotti puntavano il mirino su di una coppia avente precedenti di polizia, rispettivamente costituita da una cittadina italiana 35enne e un cittadino di origine tunisine 38enne.

Sulla scorta degli elementi raccolti dagli agenti, veniva delegata dall’AG una perquisizione, a seguito della quale venivano rinvenuti presso l’abitazione dei conviventi una serie di prodotti elettronici ancora perfettamente inscatolati della cui provenienza non riuscivano a darne giustificazione.
Inoltre presso l’esercizio commerciale da loro gestito venivano rinvenuti, all’interno di una busta della spesa, 20 cover per cellulari di vario tipo ancora confezionate.
Tutto il materiale rinvenuto veniva sottoposto a sequestro e i due denunciati all’A.G. per il reato di ricettazione. (Nella foto il dirigente del commnissariato di Assisi, Francesca De Luca) (173)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini