La Società del Bartoccio ha reso noti i temi per la gara di Bartocciate. I poeti perugini intingono la penna nella satira verso i potenti: la bartocciata più cattiva sarà proclamata “Bartocciata dell’anno” e premiata con una targa

OLYMPUS DIGITAL CAMERAPerugia, 17 gennaio 2020 – La Società del Bartoccio ha diffuso il Regolamento della Gara di Bartocciate, che si svolgerà il 15 febbraio al Circolo di Ponte d’Oddi. La partecipazione alla Gara è gratuita, ed è aperta a tutti e tutte. Importante è l’art. 3 del Regolamento, che prescrive che le “Bartocciate dovranno sferzare con la satira i comportamenti dei potenti e dei grandi, oppure i costumi sociali dominanti e imposti dai media, ma non i deboli, i vinti, le persone senza potere, i costumi sociali liberamente scelti dalle persone, i poveri, le minoranze o i gruppi marginali”.

È un severo richiamo a evitare sia la satira di comodo, che non dà fastidio a nessuno, sia la satira “maramaldesca”, quella cioè che esalta il vincitore di turno e infierisce contro i deboli e i vinti: questa è la tradizione del Bartoccio e delle Bartocciate!

Il Regolamento insiste poi nel raccomandare che “la satira dovrà essere impietosa sui fatti e sui comportamenti, ma non potrà contenere giudizi (specie offensivi) sulle persone”.

Questi sono i temi scelti dalla Società, su cui i Bartoccianti dovranno esercitare la “frusta”:

  1. I marciapiedi, il cemento, i supermercati a Perugia
  2. Gli odiatori delle reti sociali (facebook ecc.)
  3. Fatti e misfatti di chi ci governa (in Italia, in Europa, nel mondo)

Satira cittadina, dunque, e poi satira di costume e satira politica: ce n’è per tutti i gusti, e siamo certi che i nostri scrittori sapranno lanciare le più salaci e pungenti “bottate”.

C’è tempo fino a mezzogiorno del 12 febbraio per limare le composizioni ed inviarle all’indirizzo della Società: societadelbartoccio@gmail.com.

Il 15 febbraio, al Circolo di Ponte d’Oddi, il pubblico sceglierà la Bartocciata più “cattiva”, che sarà proclamata “Bartocciata dell’anno” e il suo autore o autrice riceverà una targa; altri diplomi sono previsti per il secondo e terzo classificato.

Al termine della Gara, chi vuole potrà fermarsi a gustare la cena preparata dalla celebre cuoca Ambra Marconi, “una cuoca per amica”, titolare delle “Delizie di Ambra” (prenotazione entro il 14 febbraio al n. 348 730 8325).

  (201)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini