L’occasione è servita ad illustrare quelle che sono le maggiori problematiche e vertenze che affliggono il territorio regionale a partire dalle più recenti, quali ad esempio l’annunciato taglio ai servizi di trasporto pubblico locale,

TESEIPerugia, 22 gennaio 2020 – Nel pomeriggio di ieri una delegazione della Federazione Regionale dell’USB è stata ricevuta dalla Presidente della Regione Donatella Tesei, alla presenza del Capo di Gabinetto ed anche dell’Assessore al personale dell’Ente Paola Agabiti. L’incontro, richiesto dalla Presidente, ha avuto finalità interlocutorie e di primo approccio e conoscenza tra l’USB, sindacato presente in molte delle più importanti realtà del lavoro pubblico e privato del territorio regionale, e la nuova amministrazione regionale.

L’occasione messa a disposizione dalla Presidente, ha fatto sì che l’USB potesse illustrare quelle che sono le maggiori problematiche e vertenze che affliggono il territorio regionale a partire dalle più recenti, quali ad esempio l’annunciato taglio ai servizi di trasporto pubblico locale, per il quale l’USB si è già confrontata con l’Assessore di competenza, rappresentando la netta contrarietà ad interventi che finirebbero per penalizzare i centri minori, mettendo in discussione il diritto costituzionale alla mobilità, fino alla delicata vertenza AST ed al tema ambientale, senza tralasciare il più ampio modello di sviluppo ed intervento della nuova Amministrazione in ulteriori ambiti strategici, primo fra tutti la sanità e per i quali USB ha chiesto discontinuità per la piena salvaguardia dei servizi che devono mantenere un profilo pubblico universale e generale e superare le problematiche che si abbattono sull’utenza, ad iniziare dalle liste di attesa per l’accesso alle prestazioni.

E’ stata condivisa la necessità di azioni utili ad invertire un processo che ormai da diversi anni ha determinato una decrescita forte della Regione Umbria, in termini di sviluppo economico e di occupazione, tramite politiche volte al rilancio e valorizzazione degli asset strategici regionali e l’attivazione di sinergie e collaborazioni con i diversi attori economici ed anche con l’Università che, si è condiviso, può essere strategica per la qualità e la professionalità dei possibili progetti ed interventi.

Con l’Assessore al personale l’USB ha condiviso l’opportunità della riorganizzazione della macchina amministrativa regionale, nell’ottica della migliore valorizzazione delle professionalità interne e per l’ottimale efficienza e qualità dei servizi da erogare al territorio.

L’USB ha rivendicato il proprio profilo di sindacato indipendente, pronto a fornire i contributi possibili e a confrontarsi sul merito e sull’oggettività delle azioni e scelte della nuova Giunta senza fare alcuno sconto, come tra l’altro avvenuto con le precedenti Amministrazioni regionali.

Si è convenuto di proseguire con una gestione delle relazioni sindacali che confermino la disponibilità all’ascolto ed al confronto.

Alla Presidente e all’Assessore al personale la delegazione sindacale ha consegnato, quale omaggio, il libro pubblicato da Aboubakar Soumahoro “Umanità in rivolta” – la nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità-, dirigente nazionale dell’USB ed impegnato nella lotta contro lo sfruttamento dei più deboli e l’illegalità, a partire dalla condizione disumana ed indecorosa delle maestranze e braccianti agricoli, libro che ben rappresenta i valori di USB e gli obiettivi delle proprie azioni ed interventi che, prima di tutto, guardano ai soggetti ed alle classi sociali più deboli e svantaggiate.

 

  (90)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini