Due giornate dedicate alla Shoah tra cinema e storia. Doppio appuntamento con la memoria storica a Castiglione del Lago: lunedì 27 gennaio, tre proiezioni presso il Temporary Cinema Casa del Giovane; venerdì 31 gennaio la presentazione del libro ‘Ebrei internati. La provincia di Perugia dal 1940 al 1944’ di Luciana Brunelli

1CASTIGLIONE DEL LAGO, 24 gennaio 2020 –  – Saranno ben due le iniziative che il Comune di Castiglione del Lago dedica al Giorno della Memoria 2020. Lunedì 27 gennaio, in occasione della ricorrenza, il Temporary Cinema Casa del Giovane ospiterà tre proiezioni a partire dalle 17.00, mentre venerdì 31 gennaio alle 17.00, presso la Sala del Teatro di Palazzo della Corgna, Luciana Brunelli presenterà il suo libro ‘Ebrei internati. La provincia di Perugia dal 1940 al 1944’, alla presenza del Sindaco Matteo Burico e dell’assessore comunale alle Politiche sociali, Welfare, Pari opportunità e Istruzione, Elisa Bruni.

Lunedì 27 gennaio saranno tre le proiezioni in programma al Temporary Cinema Casa del Giovane. Alle 17.00 e alle 21.15 è previsto ‘#Annefrank. Vite parallele’. Helen Mirren ripercorre, attraverso le pagine del diario, la vita di Anne e la storia di cinque donne che, da bambine e adolescenti, sono state deportate nei campi di concentramento ma sono sopravvissute alla Shoah. Arianna Szörenyi (1933), Sarah Lichtsztejn-Montard (1928), Helga Weiss (1929, già autrice de ‘Il diario di Helga’, la testimonianza di una ragazza nei campi di Terezín e di Auschwitz e le sorelle Andra e Tatiana Bucci (1937 e 1939), tutte accomunate dall’essere all’incirca coetanee di Anne Frank. Altre interviste a discendenti di perseguitati, storici e specialisti completano il discorso. Alle 18.30 sarà la volta di ‘Perché sono un genio’, racconto della straordinaria vicenda di Lorenza Mazzetti, con la partecipazione di Bernardo Bertolucci e Malcolm McDowell. Adottata da bambina dalla famiglia Einstein, che verrà poi uccisa dalle SS davanti ai suoi occhi, nei primi anni ’50 Lorena Mazzetti va a Londra per dimenticare la tragedia. Lì riesce a entrare nella celebre Slade School of Fine Art. Con Lindsay Anderson, Karel Reisz e Tony Richardson rivoluziona il cinema inglese fondando il Free Cinema, movimento per un cinema “libero” e contro l’establishment, attento ai grandi cambiamenti sociali del dopoguerra e capace di fondere neorealismo, poesia e tensione rivoluzionaria.

Venerdì 31 gennaio alle 17.00, presso la Sala del Teatro di Palazzo della Corgna, si terrà la presentazione del libro ‘‘Ebrei internati. La provincia di Perugia dal 1940 al 1944’ di Luciana Brunelli (Ed. Giuntina), con i saluti del Sindaco Matteo Burico e dell’assessore comunale alle Politiche sociali, Welfare, Pari opportunità e Istruzione, Elisa Bruni. La provincia di Perugia è luogo dell’internamento degli ebrei dal 1940 al 1944. Con una ricca documentazione archivistica, vengono delineate le condizioni di vita degli internati, i rapporti con la popolazione locale, le forma della persecuzione e i salvataggi nel territorio. Conduce l’incontro la giornalista Elena Teatini. (129)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini