1SAN GIUSTINO, 25 gennaio 2020 – I Carabinieri della Stazione di San Giustino, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Perugia, un 24enne del posto. Il giovane, nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi, mentre percorreva la S.P. 100 nel tratto da San Giustino a Pistrino, perdeva il controllo dell’autovettura finendo nel campo sottostante l’opposta corsia di marcia. Immediatamente soccorso da personale del 118, veniva accompagnato per le cure del caso presso l’ospedale tifernate. Le successive verifiche richieste ai sanitari dai Carabinieri di San Giustino, intervenuti per gli accertamenti sullo stato psicofisico del giovane, doverosi in caso di incidente stradale, hanno consentito di appurare come il giovane si trovasse in stato di ebbrezza, con un tasso di alcool nel sangue di 2,19 g/l, quindi oltre 4 volte superiore al limite massimo consentito pari a 0,5 g/l. I Carabinieri hanno quindi proceduto al ritiro della patente di guida, essendo prevista la sospensione del documento guida fino ad un massimo di ben 2 anni e la revoca in caso di recidiva, ma anche al deferimento a piede libero per avere rifiutato gli accertamenti finalizzati al controllo sull’eventuale uso di stupefacenti.

I Carabinieri continuano a raccomandare la massima attenzione ed il rispetto delle norme del Codice della Strada, soprattutto in relazione all’uso di sostanze alcooliche o stupefacenti, nel momento in cui ci si mette alla guida. Condotte dissennate, possono infatti avere gravissime conseguenze, ben oltre le previste sanzioni pecuniarie e penali.

  (167)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini