nottePerugia, 26 gennaio 2020 – Continua, intensificandosi nei fine settimana, l’attività dell’Arma perugina al contrasto della criminalità. Nella nottata odierna, infatti, i Carabinieri della Stazione di Ponte San Giovanni hanno tratto in arresto, in flagranza dei reati di resistenza a P.U., lesioni aggravate e falsa attestazione resa a P.U. (art. 495 c.p.)., un soggetto tunisino, classe 2000, senza fissa dimora, celibe, disoccupato, incensurato. In particolare, il personale operante, su richiesta di una donna 84enne, è intervenuto in località Ponte San Giovanni, a seguito della segnalata occupazione abusiva del garage di proprietà della medesima. Giunti sul posto, i militari, dopo aver constatato la presenza del predetto, sono stati aggrediti da quest’ultimo, il quale, nel tentativo di darsi alla fuga, prima di essere bloccato (non senza difficoltà), ha spintonato la donna, facendola cadere rovinosamente a terra.

Inoltre, durante le operazioni di identificazione, il ragazzo ha fornito false generalità.

Nella circostanza, la vittima, trasportata dal personale del “118” presso il locale ospedale “Santa Maria della Misericordia” e ricevute le cure del caso per le lesioni patite, è stata giudicata guaribile in gg. 40 s.c. e dimessa.

Nella mattinata odierna, a seguito della celebrazione del rito direttissimo, l’Autorità Giudiziaria, dopo aver convalidato l’arresto, ha applicato al giovane la misura della custodia cautelare in carcere, che è stato associato presso la casa circondariale di Perugia – Capanne.

  (136)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini