Incontro a Roma presso RFI dell'asessore regionale Regionale ai Trasporti ed Infrastrutture Enrico Melasecche

1Roma, 1 febbraio 2020 – Ieri mattina si è svolto a Roma presso RFI, organizzato dall’Assessore Regionale ai Trasporti ed Infrastrutture Enrico Melasecche, un incontro estremamente interessante con i dirigenti nazionali di RFI per affrontare nel modo più stringente tutta una serie di problemi ed esigenze della città, alcune delle quali si parla da anni.

Erano presenti l’Assessore comunale Benedetta Salvati, dirigenti e funzionari del comune di Terni oltre a dirigenti e tecnici di RFI in un clima di grande collaborazione.

I casi esaminati sono stati in particolare:

  • la eliminazione di un primo passaggio a livello con la creazione di due sottopassi carrabili sulla Ferrovia Terni-Sulmona, dietro il nuovo PalaTerni, particolarmente strategico per rendere funzionale dal punto di vista del traffico l’intera area di otto ettari di riqualificazione generale in cui inizieranno i lavori entro breve;
  • la realizzazione di un’opera analoga, questa volta a carico dell’impresa che sta curando l’importante lottizzazione di Cospea 2. Per la eliminazione di entrambi i passaggi a livello RFI darà un contributo complessivo di circa 1,3 milioni che contribuiranno a costruire la prima delle due opere per rendere possibile la circolarità del traffico in entrata ed uscita dalla Città dello Sport;
  • la costruzione di un sovrappasso ciclopedonale al di sopra della stessa ferrovia per consentire ai tifosi delle squadre ospiti di scendere dal treno e poter accedere direttamente alla Curva Nord dello Stadio Liberati senza venire a contatto con tifosi locali;
  • la realizzazione di un sovrappasso ciclopedonale al di sopra della ferrovia Roma-Ancona per unire i due quartieri di Cardeto e quello degli Uffici Finanziari su cui c’è già stata negli scorsi mesi una prima ipotesi di studio.

Il confronto è stato estremamente positivo grazie alla condivisione del percorso amministrativo e tecnico che dovrebbe portare alla apertura dei primi due cantieri nel più breve tempo possibile mentre per i due sovrappassi, di cui si parla da molti anni senza che si sia mai fatto nulla, si avvia da parte del Comune una fase di progettazione ed autorizzazione per porre le basi di una successiva realizzazione. Quattro opere estremamente significative che, nel loro complesso, miglioreranno in modo significativo i flussi veicolari e pedonali in vari quartieri della città.

  (215)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini