Oltre 2 milioni di euro dal Ministero dell’Istruzione per migliorare il livello di vulnerabilità sismica nelle scuole di Spoleto

TESEI 1Spoleto, 4 febbraio 2020 – Finanziare gli interventi alla scuola materna ‘Prato Fiorito’ e alla media ‘Dante Alighieri’ utilizzando le risorse risparmiate dalla mancata realizzazione del polo scolastico di San Paolo. È questa la richiesta che la Presidente della Regione Umbria e Vice Commissario straordinario per il sisma 2016 Donatella Tesei (nella foto) ha inviato nei giorni scorsi al Commissario Straordinario Piero Farabollini.

Una richiesta, resa nota dal Sindaco Umberto de Augustinis nel corso del Consiglio comunale aperto di ieri pomeriggio per fare il punto sulla sicurezza delle scuole, che rafforza la posizione del Comune di Spoleto. L’Ente infatti, dopo la recente decisione del Tar del Lazio, che ha sospeso l’efficacia dell’ordinanza n°80 del 2018 che disponeva il definanziamento per la Alighieri e Prato Fiorito, sta lavorando per ottenere quanto prima le risorse necessarie per effettuare gli interventi, mantenendo in loco le due strutture scolastiche.

Per quanto riguarda la richiesta avanzata a Farabollini, la Regione Umbria ha inserito le due scuole spoletine nell’elenco aggiornato degli interventi per cui prevedere il finanziamento nella nuova ordinanza commissariale.

Tra le novità comunicate dal Sindaco de Augustinis nel corso del Consiglio comunale di ieri, anche la copertura delle spese di progettazione da parte del Ministero dell’Istruzione per tutte le scuole che hanno un indice di rischio sismico inferiore a 0.8. Per Spoleto significa avere a disposizione nel 2020 oltre 2 milioni di euro (precisamente 2.167.310,40) per un totale di 13 scuole (scuola media di San Giacomo, scuola dell’Infanzia di Morro, la primaria di Sant’Anastasio, l’infanzia di Protte, l’infanzia Collodi, l’infanzia e la primaria di Beroide, l’infanzia di San Giacomo, la primaria di Villa Redenta, la materna e la primaria di Terzo La Pieve, l’infanzia e la primaria di Baiano, l’infanzia ‘Le Corone’, scuola media ‘Pianciani’ e la primaria di Villa Redenta).

Si tratta di un notevole passo avanti – ha dichiarato il Sindaco Umberto de Augustinis – frutto del buon lavoro svolto sia a livello politico che tecnico. Agli oltre 7milioni di euro già stanziati e ai 3,5 annunciati dall’assessore Agabiti per la primaria ‘Giuseppe Sordini’, se ne aggiungono ora altri due, fondamentali per aumentare il livello di sicurezza nelle nostre scuole.

 Non dobbiamo poi dimenticare l’importanza del sostegno ricevuto dalla Presidente Tesei per la Dante Alighieri e Prato Fiorito – ha aggiunto il Sindaco – le azioni che stiamo mettendo in campo stanno andando nella giusta direzione”.

  (53)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini