1Città di Castello, 12 febbraio 2020 – Nel consiglio comunale di giovedì 30 gennaio 2020 Nicola Morini, capogruppo di Tiferno Insieme ha parlato in un’interpellanza delle mure urbiche. “Da molti anni l’amministrazione comunale di Città di Castello ha dato avvio ad un lodevole intervento di restauro e recupero. Nel tratto inerente il parco di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio (da piazza Garibaldi a Viale A. Diaz), per il quale è prevista da tempo un’opera di restauro, è però sempre più evidente una situazione di forte degrado, specie nell’area che ha come perno l’antico Torrione di San Giacomo e che corre lungo la parte nord di Viale Armando Diaz. Tale situazione ha causato in più parti il distacco delle pietre con particolare riferimento a via Campo dei Fiori, nella zona delle storiche cerche. Al di là della difficoltà di reperire risorse per un intervento di consolidamento risulta chiara negli anni un’insufficiente manutenzione per eliminare arbusti e piante infestanti. In particolare la manutenzione, l’utilizzo e la sistemazione del parco del Torrione San Giacomo andrebbe ripensato anche sulla base di un recupero degli antichi passaggi sotterranei e a favore della costituzione di classi all’aperto a servizio del vicino Liceo“.

2Morini ha chiesto “tempi e modalità di intervento del programmato restauro del tratto prospiciente il Parco di Palazzo Vitelli; per sapere intenzioni e prospettive della Giunta circa la situazione del Torrione di San Giacomo e le mura di Viale Armando Diaz: affinché la stessa Giunta possa spiegare la mancanza di una puntuale manutenzione dei luoghi ancora non oggetto di un intervento di restauro”. Nella replica Luca Secondi, assessore ai Lavori Pubblici, ha parlato di due interventi: “uno seguito dal comune, per un milione e due, siamo già al progetto esecutivo; a settembre avremo l’inizio dei lavori, fatti salvi imprevisti; quello della Soprintendenza è di un milione e mezzo, è allo studio del Segretariato generale. I lavori nell’area del torrione di San Giacomo sono stati tenuti in sospeso in attesa di questi lavori risolutivi. Illustreremo i progetti in commissione”. Marcello Rigucci, consigliere del Gruppo Misto, ha ricordato i problemi di manutenzione “in particolare della tenuta dei versanti superiori delle mura”. Vittorio Vincenti, consigliere di Tiferno Insieme, ha parlato dell’asfalto sul camminamento a ridosso delle mura. Potremmo fare stralci selettivi con le squadre del comune”.

3Per Vincenzo Bucci, capogruppo di Castello Cambia, “giusta una filosofia di manutenzione diversa proposta di Tiferno Insieme. Richiamo il problema degli spazi, alcuni di pregio, interni alle mura che non sono stati considerati, come ad esempio la cosiddetta Rocca sistina”. Nella replica Morini ha ribadito il concetto: “Non sono mero restauro ma manutenzione anche di quello già restaurato. Bene la commissione ma più impegno”. Il sindaco Luciano Bacchetta ha detto che “i lavori delle mura sono finanziati per intero dobbiamo sollecitare la Soprintendenza ad effettuarli. Nei prossimi giorni verrà bandita la gara relativi al liceo”. Secondi ha concluso dicendo che “abbiamo valutato tutta la struttura delle mura, compresi i cuniculi e i tunnel, spesso non conosciuti. Sono d’accordo con il valorizzare tutte le potenzialità. Cercheremo di capire i tempi della soprintendenza e parliamo in commissione”. (101)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini