1Ancona, 17 febbraio 2020 – 1637 identificati, 1 persona arrestata, 261 servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie, 104 convogli scortati, 18 pattuglie automontate, 15 contravvenzioni elevate per infrazioni al regolamento dei trasporti e al codice della strada, 1 provvedimento di “daspo urbano”. Questo il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo nel corso della settimana appena trascorsa.

In particolare, gli Operatori del posto di Polizia Ferroviaria di Perugia hanno arrestato un cittadino Nigeriano di 21 anni per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza e lesioni a P.U.. Il giovane extracomunitario è stato identificato dagli Agenti durante un servizio di scorta a bordo di un treno regionale proveniente da Perugia e diretto a Terontola. Nel corso del controllo, approfittando della sosta del treno nella stazione di Ellera – Corciano, ha tentato di darsi alla fuga spintonando gli operatori di Polizia e provocando loro alcune lesioni.

Dopo un breve inseguimento lo straniero è stato fermato e arrestato dalla Polfer in collaborazione con un equipaggio di volante della Questura di Perugia. All’interno del proprio borsello sono stati rinvenuti 26 ovuli di eroina per un peso complessivo di oltre 300 grammi e 20 grammi circa di metanfetamine. Inoltre veniva sottoposto ad accertamenti radiografici all’addome che hanno evidenziato alcuni ovuli poi risultati contenere circa 25 grammi di eroina.

Il giorno di San Valentino, la PolFer di Fabriano ha rintracciato una 17enne che dopo una fuga d’amore non riusciva a tornare in comunità. La giovane, che si era allontanata arbitrariamente da una comunità per minori di Ancona alla volta di Fabriano, voleva trascorrere il giorno degli innamorati con il proprio fidanzatino, ma arrivata sera non sapendo come far ritorno nella struttura ha chiesto aiuto alla Polizia in servizio nella stazione di Fabriano. Gli Agenti PolFer, dopo gli accertamenti del caso, l’hanno riaffidata ad un responsabile della comunità.

La PolFer di Ancona ha eseguito un provvedimento del “daspo urbano” nei confronti di un cittadino Italiano di 47 anni, sorpreso all’interno della stazione ferroviaria in evidente stato di ubriachezza. L’uomo, dopo essere stato sanzionato per l’ebbrezza alcolica, è stato allontanato dalla stazione con divieto di farvi ritorno per le successive 48 ore.

Operatori del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo di Ancona, nell’ambito del progetto di educazione alla legalità ideato dal Dipartimento della P.S. – Servizio di Polizia Ferroviaria in collaborazione con il M.I.U.R. denominato “Train to be cool”, ha incontrato gli studenti delle classi seconde e terze della scuola mestica di Civitanova Marche. L’obiettivo degli incontri è quello di informare i ragazzi sui comportamenti da osservare in ambito ferroviario allo scopo di evitare eventuali rischi e criticità che nascono proprio dall’inosservanza delle regole. Analoghe iniziative vengono periodicamente poste in essere dal Personale della Polizia Ferroviaria di Pescara per la regione Abruzzo e da quello di Terni per l’Umbria.

 

  (115)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini