Saranno rifatti i marciapiedi e più punti luce; attenzione ai disabili Il finanziamento stanziato è di un milione e 100 mila euro

1ASSISI, 20 febbraio 2020 – Sono iniziati i lavori per la rotatoria di via Ermini, e in particolare per la riqualificazione e messa in sicurezza dell’area. Il tratto di strada, spesso teatro di incidenti, è sempre stato all’attenzione dell’amministrazione comunale che due anni e mezzo fa ha deciso di realizzare una mini rotatoria sperimentale al fine di garantire maggiore sicurezza ai pedoni e agli automobilisti.

2La soluzione provvisoria si è rivelata efficace in quanto sono calati gli incidenti ma nel progetto approvato è riportata la necessità di far diminuire ancora la velocità di percorrenza della viabilità attraverso una riduzione della carreggiata. Da oggi quindi sono partiti i lavori per realizzare la rotatoria definitiva in corrispondenza dell’incrocio con via Toti ma in programma ci sono anche altri interventi, per la precisione la ripavimentazione dei marciapiedi con allargamento della banchina al fine di ridurre la larghezza della carreggiata e la sostituzione delle luci a led con riposizionamento dei pali e aumento di altri due punti luce.

Il progetto prevede anche l’implementazione della pubblica illuminazione nella parte est della carreggiata che ne è attualmente sprovvista e in corrispondenza dei vari attraversamenti su tutta Via Ermini.

Particolarmente importante il lavoro che verrà fatto per i marciapiedi perché verrà demolita l’attuale pavimentazione e lo spazio per i pedoni sarà allargato, i marciapiedi verranno portati su entrambi i lati a una larghezza di 3 metri idonea a un uso promiscuo ciclo pedonale.

Sarà inoltre rivisto l’intero sistema degli accessi dedicati ai disabili, infatti in corrispondenza dei passaggi pedonali esistenti verranno realizzate rampe con pendenza massima fino all’8 per cento a uso dei disabili.

Una novità riguarda i nuovi percorsi tattili tipo “Loges” (Linea di orientamento guida e sicurezza) che saranno inseriti sulle pavimentazioni dei marciapiedi a uso dei non vedenti/ipovedenti, sarà inoltre prevista, dove possibile, anche una recinzione lungo gran parte del percorso che rappresenta una “guida naturale” oltre che un “corrimano” per chi ha difficoltà con la vista.

Nel progetto è previsto anche il rifacimento della zona di fermata degli autobus che verrà riposizionata più distante di circa 30 metri rispetto alla rotatoria e previsto dal piano di abbattimento delle barriere architettoniche sarà installato un pannello tattile per le informazioni.

Il finanziamento per realizzare i lavori è di un milione e 100 mila euro.

  (108)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini