La Gabbia di Fuoco” saluta la 59 esima edizione del “Carnevale dei ragazzi". Proseguono le sfide del 1° Torneo di Carnevale promosso dall’Associazione sportiva dilettantistica S.Eraclio. All’imbrunire le luci illumineranno le sei gigantesche creazioni di cartapesta avvolgendo ed esaltando le sagome delle allegorie. Sarà assegnato al miglior Cantiere il 7° trofeo “Alfio Pace”

1FOLIGNO, 22 febbraio 2020 – Si vivranno domenica 23 febbraio a partire dalle ore 19 forti emozioni, scintillanti e brillanti sorprese con lo spumeggiante spettacolo pirotecnico “La Gabbia di Fuoco”. A Sant’Eraclio “Città del Carnevale” i fantasmagorici fuochi d’artificio daranno vita ad una cascata di luci folgoranti che si materializzeranno all’improvviso regalando momenti mozzafiato e il pubblico si ritroverà col naso all’insù per farsi soggiogare da un’ apoteosi di mirabolanti giochi pirotecnici. “Per correttezza e giusto comunicare che per effetto delle norme di sicurezza sempre più restrittive – sostiene il presidente del “Carnevale dei ragazzi” Fabio Bonifazi, – lo spettacolo pirotecnico non coinvolgerà Piazza Garibaldi e il Castello dei Trinci, ma sarà concentrato poco più a monte del luogo in cui si svolge la Parata delle sei creazioni allegoriche di cartapesta e dei gruppi mascherati” Un cambio di scena che rientra nell’imprevedibilità del Carnevale “la quinta stagione” dove ogni scherzo vale.

2“La Gabbia di Fuoco che da anni stupisce i numerosi turisti che restano estasiati, a bocca aperta, sarà uno spettacolo diverso – conclude il presidente del “Carnevale dei ragazzi” Fabio Bonifazi – da quello che siete abituati a vedere, ma pur sempre entusiasmante, unico ed originale con un ricco sottofondo musicale coinvolgente, appassionante da far vibrare i polsi”. All’imbrunire al termine del terzo Corso mascherato della 59esima edizione del “Carnevale dei ragazzi” le sei gigantesche creazioni di cartapesta “Wonder Greta”, “Plastica in mare no grazie”, “2000evo chi non sa si salverà” “Aladino e il tappeto volante” “Creature Leggendarie” “Saloon” si illumineranno offrendo uno sfavillante spettacolo di luci, che avvolgeranno ed esalteranno le sagome delle allegorie come a invitare i turisti a proseguire a folleggiare allegramente. Ancora una volta il Carnevale di Sant’Eraclio si distingue nel panorama regionale per l’introduzione di elementi innovativi che arricchiscono la spettacolarizzazione del Corso mascherato e in questa continua sperimentazione si cela il successo della kermesse carnascialesca. Sette giorni fa il San Sisto è risultato il vincitore della categoria esordienti 2007 del 1° Torneo del Carnevale promosso dall’ Asd Sant’Eraclio.

3Domenica 23 febbraio in mattinata dalle 9,30 alle 12,00, nell’impianto sportivo “Adriano Paolini” a Sant’Eraclio proseguiranno le sfide tra le seguenti squadre Foligno, San Sisto, Campitello, Accademia appartenenti alla categoria esordienti 2008. I dirigenti delle società sportive e i ragazzi delle formazioni parteciperanno al   3° Corso mascherato che saluta l’edizione 2020 del “Carnevale dei ragazzi”. Infatti nel primo pomeriggio di domenica 23 febbraio, oltre ai corsi mascherati ai ritmi della Marching Band “Sbandieratori e Musici Città di Foligno”e ai “Racconti del Castello : Aspettando Svetlanka” si svolgerà la terza valutazione dei sei carri allegorici e delle maschere da parte della giuria del settimo trofeo “Alfio Pace” composta da Maria Palma Cesarini (Pro Loco di Rasiglia) Fabio Luccioli (direttore della testata giornalistica Rgu notizie) e dagli assessori comunali Michela Giuliani (turismo) e Decio Barili (cultura). Il premio istituito per fare memoria dell’indimenticato presidente del “Carnevale dei ragazzi” negli anni 70 e 80 sì assegnerà al miglior Cantiere (maschere e carro allegorico). (176)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini