1CITTA’ DI CASTELLO, 25 FEBBRAIO 2020 – I Carabinieri della Compagnia di Città di Castello, anche durante lo scorso fine settimana, hanno presidiato il territorio con numerosi servizi esterni al fine di reprimere reati in genere, con particolare attenzione, come avviene particolarmente nei weekend, all’abuso delle sostanze alcoliche da parte di coloro che si pongono alla guida di mezzi. Le condotte pericolose in tale ambito non segnano infatti flessioni, inducendo i Carabinieri a moltiplicare i propri sforzi per cercare di arginare questo particolare fenomeno.

In tal senso, i militari dell’Aliquota Radiomobile del N.O.RM hanno proceduto al controllo di un 25enne del posto che, alla guida del proprio veicolo, ha attirato l’attenzione dei militari a causa della sua andatura particolarmente irregolare. Gli accertamenti dei militari, ancora una volta hanno dato esito positivo; il giovane alla guida, infatti, è risultato avere un tasso alcolemico di g/l 1,01, il doppio, quindi, di quello consentito. Pertanto, in ottemperanza a quanto stabilito dal codice della strada, al giovane è stata ritirata la patente di guida che verrà sospesa da 6 mesi ad 1 anno, con contestuale denuncia in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica.

Stesso destino anche per un 31enne, anch’egli tifernate, che alla guida del proprio veicolo, durante la nottata di domenica, verosimilmente a causa dell’altissimo tasso di alcool nel sangue, ha addirittura perso il controllo del mezzo che guidava finendo la sua marcia fuori strada, rendendo necessario l’intervento di personale del 118. Assieme ai sanitari è pero sopraggiunta, per i rilievi del caso, anche una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile del N.O.RM. di Citta di Castello che, all’esito degli accertamenti, ha constatato come il giovane si fosse messo al volante addirittura con un tasso alcolemico di 2,87 g/l, superiore quindi di oltre 5 volte al limite consentito. Anche per lui quindi ritiro della patente, che data la gravità della violazione potrà essere sospesa fino ad un massimo di 2 anni, con denuncia alla Procura della Repubblica per guida in stato di ebbrezza alcolica.

“Vittima” dell’alcool anche una donna 53enne di nazionalità di rumena. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, il cui intervento era stato richiesto da una negoziante della zona commerciale di Città di Castello, a causa degli eccessi della donna, hanno proceduto a sanzionarla amministrativamente per ubriachezza molesta, con una multa di 103 euro.

  (131)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini