Presentate numerose donazioni alla struttura da parte di associazioni e privati

1Città di Castello, 25 febbraio 2020 – La generosità e lo spirito solidarietà delle associazioni e dei privati verso l’ospedale di Città di Castello non si ferma mai. Negli ultimi mesi sono arrivati strumenti, arredi e materiale informatico regalati da associazioni, privati e ditte che il direttore medico di presidio facente funzione Giuseppe Vallesi ha voluto ringraziare personalmente nel corso di un incontro che si è tenuto il 25 febbraio all’ospedale di Città di Castello. “La donazione – ha aggiunto il dottor Vallesi – ha un grande valore non solo di termini di denaro ma di solidarietà con i cittadini che partecipano attivamente ad una sanità che funziona. Ogni donazione è ossigeno per il nostro lavoro perché significa soddisfazione dei cittadini per i servizi ricevuti”.

2Il Pronto soccorso dell’ospedale di Città di Castello, grazie al Rotary club di Città di Castello, si è dotato di un pulsossimetro mentre, per i meriti dell’Inner Wheel, l’unità di Anestesia e rianimazione potrà contare su un doppler vascolare.  Per intervento della onlus Gli amici di Simone l’unità di Radioterapia può contare su un sistema Medspira Breath-Hold Es, strumento innovativo per limitare i margini di errore dovuti ai movimenti respiratori durante i trattamenti radioterapici.

L’unità di Cardiologia, inoltre, per interessamento de Gli amici del Cuore di Città di Castello, può contare su 4 barelle ad altezza variabile, su un monitori-registratore per la pressione arteriosa e su un sistema di lettura Holter Synescope.

Ma non sono soltanto le associazioni ad aver dato il proprio contributo al miglioramento dell’ospedale. Anche tanti privati hanno voluto regalare denaro o strumentazioni alla struttura. La signora Elisa Brondi, infatti, ha contribuito con una donazione alle spese correnti per il Pronto soccorso mentre la signora Emanuela Girelli ha messo a disposizione del reparto di Cardiologia un frigorifero per alimenti.

Ad Oncologia sono stati donati un notebook dal signor Roberto Tofanelliun computer dalla signora Francesca Scarscelli, un pc con accessori e un televisore Lg da 60 pollici da parte della signora Linda BrunelliAlessandro Epi e Riccardo Fiorucci hanno donato alla struttura complessa due quadri.

In occasione della prima edizione di Babbo Natale in corsia la ditta Angelini ha donato 98 giochi per i bambini ricoverati che sono stati consegnati dai vigili del fuoco.

Per l’ospedale di Umbertide il Country Golf Club Caldese, invece, ha donato due Holter pressori.

  (178)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini