1Città di Castello, 28 febbraio 2020 – “L’aggiudicazione dell’appalto per la gestione dei rifiuti nel territorio della Valle Umbra testimonia che Sogepu è un’azienda affidabile e competitiva sul mercato, con un know-how di alto livello professionale che rappresenta un valore aggiunto e una garanzia per i servizi offerti agli utenti”.

E’ quanto dichiarano il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta e l’assessore all’Ambiente Massimo Massetti in merito all’aggiudicazione provvisoria a Sogepu della procedura di gara da 1 milione e 918 mila euro bandita da Valle Umbra Servizi (Vus) per la gestione, per 12 mesi, della raccolta e del trasporto dei rifiuti solidi urbani nei comuni di Bevagna, Foligno, Nocera Umbra, Spello, Valtopina, Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Montefalco, Spoleto e Trevi, dove l’azienda opera già in regime di proroga sulla base dell’appalto vinto nel 2017.

Sono pertanto 17 i comuni per i quali Sogepu gestisce attualmente la raccolta differenziata dei rifiuti, considerando le convenzioni in atto nel territorio dell’Alta Umbria.

“La vittoria di questa gara è una grande soddisfazione, perché conferma la capacità di Sogepu di acquisire quote di mercato con la qualità e la professionalità della propria struttura e dei propri servizi”, dichiara l’amministratore unico Cristian Goracci, che sottolinea “la gratificazione di poter continuare a operare nel comprensorio della Valle Umbra, dove si è instaurata una positiva collaborazione con Vus e con la comunità locale e siamo molto contenti del lavoro dei dipendenti dell’azienda che operano nel territorio”.

“La gestione della raccolta differenziata dei rifiuti per i dieci comuni del Sub Ambito 3 rappresenta una fondamentale opportunità di sviluppo per l’azienda, che anche nel 2019 ha conseguito risultati di bilancio di assoluto rilievo”, osserva Goracci, che puntualizza: “l’aspettativa è che Sogepu possa ulteriormente crescere e per questo auspichiamo che il Consiglio di Stato, nell’udienza fissata per il prossimo 23 aprile, accolga il ricorso che abbiamo presentato contro la sentenza del Tar regionale che ha annullato l’aggiudicazione definitiva della gara per la gestione integrata dei rifiuti in Alta Umbria”.

 

 

  (163)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini